in

Termini del gioco d’azzardo che ogni visitatore di Las Vegas dovrebbe conoscere – (Parte 1 di 3)

Ogni visita a Las Vegas può diventare un’esperienza educativa per i giocatori.

Che tu stia provando un nuovo gioco per la prima volta, visitando un casinò in cui non sei mai stato prima o immergendoti nella storia di Sin City, imparerai sicuramente qualcosa di nuovo ogni volta che sarai qui.

E una delle lezioni più comuni apprese a Las Vegas riguarda i vari termini gergali usati dai giocatori e dal personale del casinò quando i giochi iniziano. Dopo quasi nove decenni che offrono un’oasi di gioco d’azzardo legalizzato per tutti gli americani, Las Vegas ha sviluppato un linguaggio tutto suo.

Le fiches sono ampiamente conosciute come “assegni”, una squadra favorita per vincere dalle scommesse sportive si chiama “il gesso”, i suggerimenti distribuiti al banco sono in realtà “tokes” – hai capito.

Essendo un locale di Las Vegas per tutta la vita, frasi colloquiali come questa si sono radicate nel mio cervello, al punto che le noto a malapena. Ma quando ho passato un po ‘di tempo a portare alcuni amici fuori città in un tour delle mie sale da gioco preferite, ho lottato per esprimermi in modi che potevano facilmente interpretare. Per un po ‘, i miei amici hanno persino pensato che stessi inventando alcuni termini gergali al volo.

Quell’esperienza mi ha fatto capire quanto io dia per scontate le mie informazioni “privilegiate” vivendo qui. Con questo in mente, ho pensato che mettere insieme un glossario completo delle frasi di gioco d’azzardo di casinò comunemente usate potrebbe aiutare i visitatori a sentirsi più a loro agio durante il loro prossimo viaggio a Las Vegas.

86’d (o ottantasei) – Un termine usato per descrivere i divieti di proprietà distribuiti a imbroglioni, ubriachi eccessivi e altri avventori indesiderabili. Se, ad esempio, ti è stato chiesto di evitare di entrare in tutte le proprietà di Caesars Entertainment, sei appena stato 86.

Le origini di questa frase sono piuttosto oscure, ma la maggior parte delle persone crede che l’86 derivi dai giorni di Sin City come paradiso per i mafiosi, la maggior parte dei quali non aveva riserve a guidare le vittime per 8 miglia nel deserto, prima di seppellirle a 6 piedi sotto il sabbia.

Azione – Un termine con molti significati, azione è tipicamente usato per descrivere qualsiasi scommessa in sospeso (ad esempio “Hai piazzato il chip forward signore, in modo che la scommessa sarà considerata azione vincente o persa”). I giocatori d’azzardo parlano anche di restare “in azione” quando riferendosi al rimettersi in gioco. Si dice anche che un gioco da tavolo con molte persone che piazzano grandi scommesse abbia molta azione.

Limite aggregato – I casinò utilizzano limiti aggregati per limitare la loro responsabilità all’interno di un determinato gioco o scommessa. Nel caso di un jackpot bonus da 1.000 a 1 su un gioco come Let It Ride, ad esempio, il limite complessivo potrebbe essere fissato a $ 100.000. In questo caso, un giocatore che scommette $ 100 sul bonus vincerebbe l’intera quota, ma se due o più giocatori lo facessero con successo, sarebbero costretti a dividere l’importo del limite complessivo equamente tra di loro.

All-in – In una partita di poker senza limiti di puntata, come No Limit Texas Hold’em, andare all-in si riferisce all’atto di puntare ogni chip che hai in gioco.

Sebbene sia usato meno spesso nel pit del gioco da tavolo, un giocatore apparentemente va all-in ogni volta che punta l’ultima delle sue fiches.

Ante – La puntata iniziale richiesta per entrare in un gioco da tavolo come il blackjack o il baccarat. In alternativa, al tavolo da poker, un ante è una scommessa forzata che tutti i giocatori devono contribuire prima che le carte possano essere distribuite.

Bankroll – Il denaro che un giocatore d’azzardo tiene sempre a portata di mano, solitamente separato dal denaro che spende non per il gioco d’azzardo, da utilizzare su tavoli, macchine o scommesse sportive.

Bad beat – Tipicamente utilizzato nel poker, un bad beat si riferisce a qualsiasi perdita in cui il giocatore perdente aveva una maggiore probabilità di vincere rispetto al suo avversario. Tenere una coppia di assi solo per perdere contro una coppia inferiore come 5-5 sarebbe considerata una bad beat. Allo stesso modo, tenere un 20 nel blackjack solo per vedere il banco esaurire cinque carte per fare 21 sarebbe una bad beat.

Barba – Quando qualcuno è uscito dal casinò o dalle scommesse sportive, spesso ricorre all’uso della “barba” – o una terza parte fidata che scommette per loro conto – per rimanere in gioco.

Carta bruciata In giochi come il poker o il blackjack, la carta bruciata è qualsiasi carta presa dalla cima del mazzo e posta a faccia in giù prima che venga distribuita la carta in gioco.

Le carte bruciate sono un residuo dei giorni del “selvaggio West” di Las Vegas, quando gli imbroglioni dilagavano.

Bruciando una carta prima di rivelare quella successiva, giocatori e mazzieri si assicurano che un mazzo impilato non funzioni a favore del baro.

Capping – Questo termine ha due significati, il primo dei quali è semplicemente l’abbreviazione di “handicapping” o il processo di selezione dei vincitori nelle scommesse sportive. Un altro uso per il limite implica un atto di barare in cui i giocatori tentano di “limitare” una scommessa vincente con fiches aggiuntive per aumentare la loro vincita.

Carpet Joint – Preso dall’era precedente agli anni ’50, quando le sale da gioco di Las Vegas avevano pavimenti in legno cosparsi di segatura. Nel 1951, Benny Binion scelse di installare soffici tappeti in tutto il suo casinò a ferro di cavallo, creando il primo giunto di tappeti della città, nella speranza che i lussuosi ornamenti aiutassero ad attirare i giocatori di alto livello.

Nei tempi moderni, un giunto per tappeti si riferisce tipicamente ai casinò di lusso a 5 stelle ultra-chic che si rivolgono agli high-rollers.

Gesso – Qualunque parte sia favorita per vincere una scommessa sportiva viene spesso definita gesso.

Assegno (o assegno) – Come sostantivo, assegno o assegno si riferisce alle fiches del casinò utilizzate al posto dei contanti. Come verbo, controllare è un’azione eseguita al tavolo da poker in cui il giocatore rifiuta la sua opzione di piazzare la prima scommessa.

Cold Call – Al tavolo da poker, il cold call si riferisce all’atto di chiamare un rilancio quando non hai fatto una puntata iniziale. In altre parole, quando un giocatore davanti a te punta e un secondo rilancia, chiamare il rilancio è considerato una chiamata fredda.

Color Up – Ogni volta che un giocatore o un mazziere scambia gettoni di valore più piccolo con gettoni di taglio più alto di un colore diverso, si colorano. Potresti far scorrere al banco una pila di 20 gettoni rossi da $ 5 per colorare per un singolo gettone nero da $ 100.

Comp – Come sostantivo, un comp è l’abbreviazione di “gratuito” e si riferisce a qualsiasi omaggio distribuito dalla casa per premiare il gioco regolare.

Camere, pasti a buffet e biglietti per lo spettacolo interno sono tutti premi comunemente assegnati.

Come verbo, comp è l’atto di distribuire questi vantaggi al giocatore.

Credito: termine utilizzato sulle macchine da gioco, come i video poker e le slot machine, come sostituto delle denominazioni delle monete. Se fai scorrere una banconota da $ 100 in una macchina per video poker da $ 0,25, inizierai il gioco con 400 crediti.

Crossfire – Un termine che si riferisce alle chiacchiere fatte dai dealer, sia con i colleghi membri dello staff che con i giocatori al tavolo. Spesso, un errore del dealer viene commesso nel bel mezzo di un intenso attacco di fuoco incrociato che li fa distrarre.

Croupier – La parola francese per “dealer”, un croupier si trova tipicamente mentre gira la ruota nella roulette francese dei giochi da tavolo.

Taglia carta – Nei giochi in cui viene utilizzato un mazzo di carte o una scarpa contenente più mazzi, il mazziere utilizza una carta speciale per tagliarli dopo una mescolata. Da lì, il mazziere fa scorrere la sua carta tagliata sul fondo del mazzo per impedire ai giocatori di vederla quando il mazzo viene sollevato dal feltro.

Scuro – Come sostantivo, una scommessa scura si riferisce a qualsiasi scommessa (tipicamente nel poker) fatta prima di vedere le proprie mani iniziali e / o le carte comuni. Come verbo, le puntate oscure si riferiscono alla stessa azione.

Dime – Abbreviazione per qualsiasi scommessa pari a $ 1.000.

Stack sporco – Qualsiasi pila di gettoni che contiene uno o più gettoni di colore spento.

Se hai 19 delle fiches rosse da $ 5 in una pila, ma una delle fiches bianche da $ 1 si è bloccata nel mezzo da qualche parte, si dice che quella pila sia sporca.

Dollaro – Abbreviazione per qualsiasi scommessa pari a $ 100

Double Down – Un gioco utilizzato nel blackjack, tipicamente su mani iniziali di valore 10 o 11, in cui il giocatore aggiunge una seconda scommessa uguale alla scommessa originale. Da lì, il mazziere dà al giocatore double down un’altra carta, con le mani vincenti che ricevono il pagamento 2x completo.

Double Up – Qualsiasi scommessa riuscita che paga a quote pari per produrre una vincita 2x. Nel poker, un giocatore che va all-in e vince un importo corrispondente dal suo avversario è raddoppiato.

Nel video poker, molte macchine offrono un gioco secondario Double Up dopo i vincitori che consente al giocatore di scegliere una carta alta a caso nella speranza di raddoppiare il proprio profitto iniziale.

Giù – Abbreviazione per i turni, di solito della durata di 30 minuti, in cui un banco ha il compito di gestire un determinato tavolo. Se il tuo croupier preferito non è a questo particolare tavolo, aspettare uno o due ribassi di solito li porterà a termine in breve tempo.

Drop – Nel gioco d’azzardo del casinò, il calo si riferisce a qualsiasi chip raccolto dal casinò dopo le perdite del giocatore.

io
Nel poker, il calo si riferisce alle fiches detratte dal piatto – noto anche come “rake” – per pagare le spese generali della poker room o costruire il jackpot bad beat.

Bordo – Abbreviazione per qualsiasi vantaggio ottenuto durante una partita d’azzardo. Nel suo utilizzo più comune, il margine della casa si riferisce al vantaggio intrinseco offerto al casinò in base alla probabilità di vincita di un gioco o di scommessa rispetto al suo pagamento. I contatori di carte nel blackjack sono in grado di annullare il vantaggio del banco, prestandosi un raro vantaggio per il giocatore nel processo.

Even Money – Qualsiasi pagamento che è esattamente uguale all’importo scommesso.

Le scommesse del blackjack sono sempre pagate alla pari, così come la scommessa del giocatore nel blackjack, le scommesse “esterne” (rosso o nero, dispari o pari, basso o alto) nella roulette e la mano minima pagabile nella maggior parte delle forme di video poker .

Eye in the Sky: questo termine si riferisce alla rete di telecamere di sicurezza a soffitto che vengono costantemente puntate sul piano di gioco. Quando il personale di sala vuole esaminare le abitudini di gioco di un sospetto imbroglione, chiamerà il personale di sicurezza per usare l’occhio nel cielo.

Conclusione

Questo lo fa per il segmento A – E del mio glossario sul gioco d’azzardo da casinò, ma assicurati di controllare anche le pagine F – M e N – Z per completare la tua formazione. Il mondo del gergo di Las Vegas può essere un po ‘difficile da comprendere a prima vista, ma una volta studiato questo glossario in tre parti, scommetterai come un “reg” (che è chiaramente l’abbreviazione di regolare) in nessun tempo piatto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Le slot machine sulla Strip di Las Vegas pagano bene?

Come fai a sapere quando smettere di giocare?