in

Storia del Casinò Red Rooster di Las Vegas

Tutti sanno che ci sono dozzine di casinò sulla Strip di Las Vegas, ma quale casinò è stato il primo casinò sulla Strip di Las Vegas?

Questa distinzione appartiene al Red Rooster Casino, che non c’è più.

Ma ha una storia interessante che può aiutarti a capire alcune delle sfumature della storia di Las Vegas e perché è così com’è oggi.

Il gallo rosso era originariamente una discoteca

Il Gallo Rosso non è sempre stato un casinò. All’inizio era solo una famosa discoteca. Il gioco d’azzardo è arrivato dopo.

A un certo punto, il Gallo Rosso era uno speakeasy e gli agenti dell’FBI hanno fatto irruzione nel club durante il proibizionismo.

Per quanto riguarda le città degli Stati Uniti, Las Vegas era più indulgente sia per il bere illegale che per il gioco d’azzardo illegale che altrove.

A quel tempo, la Strip era solo una manciata di locali notturni a ovest del centro. Questi club erano situati lì appositamente per attirare affari da parte di persone che arrivavano dalla California.

Ma potresti avere un’intera cena di pollo al Red Rooster per solo un dollaro.

Un po ‘di storia del gallo rosso

Il Gallo Rosso era originariamente di proprietà e gestito da Alice Wilson Morris. Nel 1931, i visitatori del Gallo Rosso trovarono una discoteca a un piano con canti, balli e cene disponibili.

Servivano anche alcolici, quasi dall’inizio.

Nel febbraio del 1931, il Dipartimento di Giustizia inviò agenti per chiedere che smettessero di vendere alcolici. E il Gallo Rosso ha smesso di vendere alcolici … temporaneamente.

Nel marzo 1931, il Nevada legalizzò i casinò e la Red Rooster fu una delle prime società ad ottenere una licenza di casinò dalla contea di Clark.

Non ci è voluto quasi del tempo per organizzare il gioco lì, limitato a un solo tavolo di blackjack e tre giochi di slot machine.

Ci sono voluti solo quattro mesi per perdere la licenza di gioco. Si scopre che la vendita illegale di alcolici è motivo per togliere una licenza di gioco.

Licenza di ballo e bere birra

Nel 1933, un club come il Gallo Rosso poteva (e ottenne) una licenza per la sala da ballo. Questo è stato dopo la fine del proibizionismo e ha permesso loro di vendere birra (ma niente di più difficile). Ha preso fuoco ed è stato distrutto nello stesso anno, ma è stato ricostruito e riaperto entro la fine dell’anno.

Ha continuato a essere un’attività fiorente per tutti gli anni ’30 e ’40.

Il Grace Hayes Lodge

Grace Hayes era un’attrice e interprete di vaudeville negli anni ’20 e ’30, ma negli anni ’40 decise di provare a possedere una discoteca. Ha comprato il Gallo Rosso e lo ha ribattezzato, chiamandolo Grace Hayes Lodge.

A questo punto, il Gallo Rosso era più di una discoteca. Comprendeva anche un motel, il Sans Souci.

Qual è la differenza tra un motel e un hotel, a proposito?

L’ho imparato relativamente tardi nella vita e la maggior parte delle persone non conosce questo fatto:

Un motel ha porte che si aprono verso l’esterno, mentre un hotel ha porte che si aprono in un corridoio. La “m” in motel si riferisce a “automobile”.

Ma non lo chiamò a lungo Grace Hayes Lodge. Ha cambiato il nome di nuovo in Gallo Rosso. Lo ha anche venduto e riacquistato nel giro di 12 mesi. Nel 1953 aveva venduto il posto per sempre.

Hi-Ho Club, Patio Club, San Souci Hotel

Verso la metà degli anni ’50, la Strip di Las Vegas stava iniziando a crescere e diventare una cosa. L’ex Gallo Rosso è cresciuto con esso, installando un enorme showroom e operando con i seguenti nomi:

  • L’Hi-Ho Club
  • Il Patio Club
  • The Rendezvous
  • Hotel San Souci

A quei tempi, lo showroom di San Souci ospitava principalmente spettacoli di burlesque e celebrità di serie B e C.

Alla fine, divenne noto come San Souci, che aveva 100 camere moderne e una casa di pollo e pancake.

I naufraghi

Dopo anni di problemi finanziari ripetuti, il posto è stato demolito e sostituito con una nuova proprietà: The Castaways.

I naufraghi sono riusciti a resistere per oltre un quarto di secolo.

È anche famoso come una delle proprietà a Las Vegas di proprietà di Howard Hughes. Lo comprò per 3 milioni di dollari nel 1970.

I naufraghi furono operativi dal 1963 al 1987.

The Castaways oggi sarebbe considerato un minuscolo casinò; aveva solo 8 giochi da tavolo e 70 slot machine. C’era anche un acquario nel bar, che era speciale per via delle showgirl nude tre volte al giorno che si esibivano nell’acquario.

Il miraggio

The Castaways è stato abbattuto e sostituito con The Mirage. Ci è voluto del tempo, poiché il Mirage era una proprietà enorme, in confronto.

I naufraghi hanno chiuso nel 1987.

Il Mirage è stato inaugurato nel 1989.

Quando è stato aperto, era uno dei resort più grandi della città, con oltre 3000 camere. Steve Wynn era il proprietario originale, ma MGM Resorts lo possiede ora. La costruzione del Mirage è costata oltre 630 milioni di dollari: un sacco di soldi per un hotel e un casinò sul sito del nightclub e casinò Red Rooster.

Il Mirage è proprio accanto e ha un tram da e per Treasure Island, che è il posto migliore per giocare a blackjack sulla Strip.

L’insegna del Mirage è una delle più grandi al mondo: è alta più di 160 piedi. Come The Castaways, ha un enorme acquario, ma questo acquario è 20 volte più grande dell’originale.

Manca anche le showgirl nude che ci nuotano dentro.

Conclusione

Troverai molte storie interessanti sui casinò a Las Vegas. Questo è solo uno di loro. Il gallo rosso era lì per primo e si trovava dove si trova ora il Mirage. Non sarebbe stato qualcosa essere in grado di stare lì?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

La gestione del denaro nel gioco d’azzardo è importante?

7 cose che tutti odiamo dei casinò