in

Qual è il “Gap Concept” nel poker?

Il termine “concetto di gap”, introdotto per la prima volta dal famoso autore di poker David Sklansky, si riferisce all’idea che un giocatore abbia bisogno di una mano migliore per chiamare un rilancio che per aprire il piatto da solo.

Ad esempio: se ti viene piegato in middle position, potrebbe essere corretto aprire un rilancio A ♥ J ♠ ; tuttavia, se stai affrontando un rilancio da parte di un giocatore tight under the gun, il valore di A ♥ J ♠ si riduce drasticamente.

Questo è chiaramente perché un giocatore in una posizione iniziale, quando rilancia, sente che la sua mano è già migliore del resto del tavolo.

Dopotutto, il loro rilancio deve superare l’intero tavolo e ogni giocatore rimasto ad agire potrebbe potenzialmente avere una mano migliore.

Se, tuttavia, rilancia da late position, in realtà stanno solo dicendo “la mia mano sembra essere la migliore contro tutti gli altri”. Quindi un rilancio da posizione iniziale ha molto più peso di un rilancio da posizione avanzata perché ha bisogno di battere più giocatori.

Come funziona il concetto di gap nel poker

Questo è il motivo per cui quando stai affrontando un rilancio, dovresti stringere in modo sostanziale. Devi avere una mano più forte di quella che avresti richiesto per aprire il piatto per un rilancio.

Questo per compensare due cose: la  mancanza di iniziativa che hai nel chiamare e il fatto che il tuo avversario ti sta dicendo che pensa che la sua mano sia abbastanza forte da battere il campo.

Se la tua mano non è più forte del tuo normale range di rilanci da quella posizione, rischi di “essere dominato”.

Essere dominati significa che tu e il tuo avversario condividete la vostra carta più grande ma lui ha il vostro kicker battuto. Ad esempio, il tuo avversario ha A ♥ K ♥  e tu hai A ♠ Q ♣  – una ricetta per il disastro.

Giocare una mano dominata può essere estremamente problematico, ed è per questo che è nato il “concetto di gap”. Quelle volte che ottieni il tuo asso finirai per spendere un sacco di soldi per scoprire che sei il secondo migliore allo showdown. Il concetto di gap può aiutarti a salvarti da molti di questi.

Qual è il divario effettivo non è affatto scolpito nella pietra. Alla fine, il divario può ridursi o aumentare a seconda del giocatore che apre il piatto e della situazione.

Se il tuo avversario gioca in modo molto nitido, allora il divario potrebbe essere molto ampio. Se, tuttavia, il tuo avversario è un   giocatore aggressivo , il tuo divario potrebbe essere molto piccolo o addirittura inesistente.

Molti giocatori ritengono che “il concetto di gap” sia un pezzo antiquato di strategia del  poker , senza un vero posto nei giochi aggressivi di oggi. Questo non è vero.

Sebbene la regola stessa sia diventata un po ‘datata, la logica dietro di essa rimane la stessa. Quando chiami, vuoi avere una mano che sia la migliore ora – o che abbia una buona equity contro la mano del tuo avversario.

“I’ll Make Poker Cool”: Kevin Hart collabora con PokerStars

10 Simple Poker dice che puoi (di solito) puntare