in

Perché la situazione del gioco d’azzardo in Louisiana è così complicata

La Louisiana sembra non riuscire a stare fuori dai guai quando si tratta di gioco d’azzardo.

Hai avuto il tuo scandalo con la tua lotteria originale che hai superato alcune linee (stato e legge saggio). E i tuoi politici sembrano continuare a farsi sorprendere a prendere tangenti da interessi di gioco.

La Louisiana ei suoi politici (e altri funzionari governativi) sembrano non riuscire a farlo bene quando si tratta di gioco d’azzardo.

Voglio parlarne, è una storia complicata.

La Louisiana Lottery Company

Nel 1868, la Louisiana era la sede della più grande società americana. La Louisiana State Lottery Company (LSLC) è stata formata da una manciata di uomini d’affari che hanno visto l’opportunità di fare un sacco di soldi.

Non preoccuparti, lo hanno fatto.

Grande.

I SOLDI.

La Louisiana State Lottery Company vendeva biglietti della lotteria per posta negli Stati Uniti. Hanno realizzato solo circa il 7% delle entrate dalla vendita dei biglietti della Louisiana.

Hanno deciso di pagare allo stato della Louisiana $ 40.000 all’anno per poter operare da New Orleans. Con l’inflazione, sono solo circa 800.000 dollari in denaro di oggi. Per mettere in prospettiva questa misera somma, la città di New Orleans spende $ 1,5 milioni per la pulizia delle strade del Mardi Gras.

L’azienda ha avuto un tale successo che è stata soprannominata “The Octopus”. La prosperità dell’azienda può essere contribuito alla loro scoperta che i politici in Louisiana potrebbero essere corrotti e costretti tramite pagamenti sottobanco.

Questa è stata la prima volta che la Louisiana ha iniziato la sua lunga storia d’amore di mescolare politica e gioco d’azzardo.

Come vedrai, questa è una miscela terribile.

La Louisiana State Lottery Company è stata in grado di diventare la più grande compagnia d’America in quel momento. Sono stati in grado di raggiungere questo obiettivo perché avevano un accordo con la legislatura della Louisiana. Ti diamo parte dei nostri soldi e tu passi le bollette a nostro favore.

Chiunque abbia frequentato un corso di governo al liceo sa che non va bene. I politici dovrebbero rappresentare i loro elettori, non le aziende che si basano sul loro stato.

Puoi vedere il problema.

L’LSLC era così odiato dai Louisiani che si rifiutarono di acquistare i biglietti dalla compagnia. Il governo ha iniziato a farsi un’idea delle nefaste pratiche commerciali dell’azienda. Il governo federale ha persino minacciato di chiuderli per aver gestito un monopolio.

L’ultimo chiodo nella bara per la Louisiana Lottery Company sono state le accuse di corruzione e tangenti da parte dello stato federale. Il governo federale ha bandito la vendita dei biglietti della lotteria attraverso i confini statali nel 1890.

Questa legge federale ha costretto l’LSLC a lasciare gli stati. Hanno eseguito le loro operazioni brevemente fuori dall’Honduras per un breve periodo. Alla fine decisero di farla finita nel 1907.

L’LSLC ha lasciato così l’amaro in bocca alla Louisiana che lo stato non ha reintrodotto i biglietti della lotteria legale nello stato fino al 1991. Non un buon inizio, Louisiana.

Legale gioco d’azzardo al casinò e governatore Edwin Edwards

Nel 1991 il gioco d’azzardo è stato legalizzato nei casinò della Louisiana, tre anni dopo l’Indian Gaming Regulatory Act (IGRA) del 1988. L’IGRA ha legalizzato i casinò e il gioco nei paesi nativi. Ciò ha inaugurato la spinta nella legislatura della Louisiana per affrontare i casinò legali nello stato.

Il legislatore ha finalmente legalizzato il gioco d’azzardo nei casinò. Questa mossa è stata guidata dal futuro governatore a quattro mandati dello stato, Edwin Edwards.

Edwin Edwards era una caricatura di un politico del sud. Aveva una grande personalità, un amore vorace per il gentil sesso e un amore ancora più immenso per il gioco d’azzardo al casinò. Era un noto high roller della Vegas Strip. La sua passione per i casinò si rifletteva nelle sue opinioni in politica.

Nel 1991, Edwin Edwards (D) avrebbe vinto il governatorato con un leggero margine, battendo David Duke, noto suprematista bianco e membro del KKK. Lo slogan non ufficiale della campagna era “Vota per Lizard, non per il mago”.

Gli elettori di Louisianan erano a conoscenza della passata corruzione e delle relazioni extraconiugali di Edwards. Il minore dei due mali sembrava essere la loro scelta.

Quando la Louisiana legalizzò i casinò, dopo una pausa di 179 anni, c’erano in palio 15 licenze di casinò fluviali. Questo numero limitato era il terreno fertile perfetto per i politici corrotti. È qui che entra in gioco Edwin Edwards.

Nel 2001, è stato incriminato per 17 capi di imputazione di racket, frode postale e telematica, cospirazione e riciclaggio di denaro.

Ecco una versione di Cliffs Notes di quello che è successo:

  • Edwards ha ricevuto contributi alla campagna e tangenti da sviluppatori di casinò e proprietari di mini casinò. I mini casinò sono casinò “truck stop” che contengono video poker e slot machine.
  • Anche altri membri del ramo legislativo dello Stato della Louisiana hanno ricevuto tangenti per agire nel migliore interesse dell’industria dei casinò.
  • Edwards ha nominato un noto legame mafioso con il braccio governativo della Louisiana che sovrintendeva alle licenze fluviali del casinò rilasciate da 15 stati. Questo è un problema. La mafia americana ha legami da tempo con il gioco d’azzardo nei casinò e con anelli di bookmaker abusivi.
  • Edwards viene sorpreso dal video di sorveglianza dell’FBI che accetta una tangente di $ 20.000 in cambio di una “buona parola” su una licenza fluviale.
  • Questa tangente fa saltare in aria la corruzione sottostante nell’industria del gioco d’azzardo statale.

Come puoi vedere, questo non va bene. Edwards finisce per essere condannato a 10 anni in una prigione federale della Louisiana. Ha scontato 8 anni con il resto della pena come libertà vigilata in casa. Passerà alla storia come il politico corrotto più amato della Louisiana.

La Louisiana ha una lunga storia di corruzione nella sua politica.

E non finisce con Edwin Edwards. Succede ancora oggi.

Gara del governatore della Louisiana 2019 e Vegas

Probabilmente puoi indovinare dove sta andando.

Non andrà bene.

Secondo un rapporto NPR del marzo 2020, i casinò e l’industria del gioco d’azzardo hanno donato quasi $ 400.000 in denaro per la campagna all’Associazione dei governatori democratici.

Che cosa?

Lo so, ma hanno trovato una soluzione legale.

La legge della Louisiana afferma che l’industria del gioco d’azzardo non può donare denaro direttamente a una campagna elettorale. Quello che l’industria ha scoperto è che possono donare alle associazioni del governatore repubblicano o democratico.

Anche se questo non è illegale, è senza dubbio un po ‘più che losco.

Indovina chi ha vinto la corsa del governatore per il 2019?

John Bel Edwards.

Nessuna relazione con il nostro ragazzo Edwin Edwards.

Forse è solo un nome comune nello stato per governatori scrupolosi?

Ecco uno sguardo più da vicino ai contributi alle entità DGA di Las Vegas nell’autunno del 2019 secondo NPR:

  • Caesars dona $ 50.000,00 il 9.27.2019
  • Caesars dona altri $ 50.000,00 il 10.11.19
  • IGT Global Solutions (un produttore di slot machine) dona $ 50.000,00 il 17/10/19
  • Internation Gaming Technology (un altro ramo di IGT) dona $ 50.000,00 tra il 10,25.19 e l’11.1.2019
  • Konami Gaming Inc. (un altro produttore di slot machine e videogiochi) dona $ 10.000,00 il 10.8.2019
  • Las Vegas Sands Corporation dona $ 50.000,00 il 10.4.2019
  • MGM Mirage dona $ 100.000,00 il 10.1.2019
  • Wynn Resorts dona $ 25.000,00 il 10.3.2019
  • Va notato che gli stessi interessi di Las Vegas hanno donato oltre $ 200.000,00 all’Associazione del governatore repubblicano durante lo stesso periodo di tempo

Questo è del tutto legale secondo le leggi della campagna della Louisiana. Il problema è che dà diritto all’industria dei casinò.

Sappiamo tutti che quando una società o un’intera industria fa una grande donazione per la campagna (indipendentemente dalla via del contributo), il presunto funzionario eletto è ora a letto con quell’industria.

Questo non è un bene. Queste società hanno finanziato la campagna di entrambi i candidati in questa gara. I loro dollari hanno fatto eleggere il governatore Edwards. Non c’è modo di aggirarlo.

Sarà interessante vedere come andrà a finire nel prossimo mandato per John Bel Edwards. Ha già concesso alla proprietà di Harrah’s un’estensione di 30 anni della loro licenza di casinò nello stato.

Harrah’s è di proprietà di Caesars. Caesars ha donato quasi ¼ della donazione dell’industria dei casinò alla DGA.

Quali favori verranno dati agli altri nove collaboratori dell’industria dei casinò?

Vedi una tendenza qui?

Probabilmente stai dicendo: “Beth, questo è solo il lato cattivo della politica americana. È proprio come funziona la politica in questo Paese ”.

Questo è vero, ma ancora non lo rende OK.

E i concorrenti del casinò di Las Vegas, i politici Native Tribe?

Stanno pompando denaro nelle campagne e nelle comunità delle tribù native? No.

Il problema, a mio avviso non così modesto, qui è che le aziende aggirano il bene dei politici per i propri interessi. Funzionari eletti sono in carica per agire nell’interesse del popolo.

Questo è confuso quando vedo campagne finanziate attraverso flussi finanziari come l’industria dei casinò. Lo sproloquio è finito.

Conclusione

Lo Stato della Louisiana ha una relazione lunga, torrida, scandalosa e radicata con il gioco d’azzardo nella sua storia. Sta diventando sempre più lecito, ma non riescono a smettere a vicenda.

Che si tratti di losche compagnie di lotterie private o di campagne politiche finanziate dai grandi giocatori di Las Vegas, la Louisiana non riesce a capire come essere in una sana relazione con il gioco d’azzardo legalizzato.

Stato di relazione permanente: è complicato.

Come si suol dire, “Laissez le Bon temps rouler” in Louisiana. Lascia che i bei tempi scorrano, ma forse non in politica. Semplicemente non funziona.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

10 app gratuite per praticare il poker

Come funziona un torneo di roulette?