in

Las Vegas o la California sono migliori per i giovani giocatori di poker?

Nel classico film di culto ” Rounders ” (1998), Matt Damon interpreta un giovane e ambizioso giocatore di poker a New York City che sogna di costruire un bankroll abbastanza grande da provare a Las Vegas. Il personaggio di Damon “Mike McD” descrive la scena del poker di Sin City verso la fine degli anni ’90 con toni quasi reverenziali, posizionando ripetutamente Las Vegas come l’apice della professione.

“La poker room al Mirage di Las Vegas è il centro dell’universo del poker. Doyle Brunson, Johnny Chan, Phil Helmuth … le leggende lo considerano il loro ufficio. Ogni due giorni si presenta un nuovo milionario, che vuole battere un campione del mondo. Di solito tornano a casa con nient’altro che una storia. “

Non rovinerò la trama per le persone che non hanno visto Rounders. Ma se stai leggendo questa pagina e non hai visto il miglior film sul poker mai realizzato, correggi immediatamente l’errore. Las Vegas è ancora nella mente di Mike McD nella scena finale del film.

In quanto aspirante professionista di poker, Las Vegas rappresenta la capitale indiscussa del mondo per ogni versione e variazione del gioco. I giochi cash con puntate più basse funzionano 24 ore su 24 nelle sale da gioco dei casinò sulla Strip, in centro e nei sobborghi circostanti.

Inoltre, la più grande serie di tornei di poker di tutte, le World Series of Poker, ha ospitato Las Vegas per 50 anni e oltre. Ogni estate, migliaia di aspiranti da ogni angolo del globo arrivano al Rio All Suites Hotel and Casino per partecipare.

Chiaramente, quindi, Las Vegas rimane il centro dell’universo del poker come Mike McD una volta ha descritto malinconicamente. Ciononostante, un’industria del poker altamente competitiva in California sta canticchiando in disparte da decenni ormai, giocando il proverbiale secondo violino di Sin City.

Incentrato su iconiche sale da gioco come il Bicycle Club e il Commerce Casino nella periferia di Los Angeles, la scena del poker della California ha prodotto i migliori professionisti come Barry Greenstein, JC Tran, Chris “Jesus” Ferguson, Brian Rast e la nemesi di Mike McD al vecchio Trump Taj Mahal, 10 volte vincitore di braccialetto WSOP e due volte campione del mondo Main Event Johnny Chan.

Con centinaia di casinò e sale da gioco che si estendono sull’enorme massa di terra dello stato, la California sta diventando sempre più una destinazione per i professionisti del poker emergenti che cercano di entrare nei giochi più grandi.

I fan del poker che sanno sudare religiosamente per l’azione di cash game high-stakes trasmessa in diretta dal Bicycle Club in un programma regolare chiamato “Live at the Bike”.

E grazie a serie nazionali come il World Poker Tour (WPT) e le World Series of Poker Circuit (WSOP-C), i giocatori di tornei da San Jose a LA possono prendere parte a eventi di alto livello ogni anno.

Essendo un giovane giocatore di poker che cerca di portare il tuo gioco al livello successivo, Las Vegas o la California sono il posto migliore per affermarti come professionista?

Bene, questa è una decisione estremamente importante da prendere per chiunque, quindi questa pagina non pretenderà di offrire risposte definitive in un modo o nell’altro. Ciò che farà, tuttavia, è offrire una revisione oggettiva di entrambe le versioni scritta da una prospettiva incentrata sul poker, completa di pro e contro per ciascuna area.

Quando avrai finito di rivedere le informazioni qui, la mia speranza è di lasciarti con un’idea molto migliore su quale posto dove intraprendere la tua prossima avventura di poker.

Pro di suonare a Las Vegas

Ho già accennato alla natura storica della scena del poker assolutamente unica di Las Vegas, ma vale la pena ripeterlo. Non c’è posto al mondo con più giochi di poker in esecuzione in questo momento di Las Vegas.

Dalla favolosa Las Vegas Strip, dove il Venetian e il Bellagio ospitano ben 37 tavoli ciascuno, al casinò off-Strip The Orleans e la sua poker room da 35 tavoli, il gioco continua a prosperare qui nonostante la chiusura occasionale.

Il bello di giocare a poker a Las Vegas è che non sarai mai costretto a smettere per mancanza di domanda. I giochi funzionano 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana e 365 giorni all’anno senza errori. Certo, una stanza potrebbe svuotarsi in determinate ore, ma sarà solo una breve passeggiata o un giro in Uber per il prossimo casinò per trovare un gioco affollato in piena fioritura.

E nemmeno questa selezione è limitata al Texas Hold’em. Mentre il gioco a due carte reso popolare dall’iconica trasmissione di ESPN del Main Event delle WSOP 2003 è sicuramente la variante più diffusa che troverai a Las Vegas, è tutt’altro che unico. Nelle poker room più grandi come il Bellagio, il tabellone delle iscrizioni rappresenta un vero buffet di giochi misti e puntate di poker, come mostrato dall’elenco di PokerAtlas di seguito.

Cash Games offerti alla Bellagio Poker Room

$ 1 / $ 3 No Limit Holdem

  • Buy-in: da $ 100 a $ 300
  • Funziona: sempre
$ 2 / $ 5 No Limit Holdem

  • Buy-in: da $ 200 a $ 500
  • Funziona: sempre
$ 5 / $ 10 No Limit holdem

  • Buy-in: da $ 400 a $ 1.500
  • Funziona: sempre
$ 10 / $ 20 No Limit Holdem

  • Buy-in: $ 800 a No Max
  • Funziona: sempre
$ 10 / $ 20 / $ 40 No Limit Holdem

  • Buy-in: $ 1.500 a No Max
  • Corre: fine settimana e sera
$ 50 / $ 100 No Limit Holdem

  • Buy-in: $ 5.000 a No Max
  • Corse: durante le ore più trafficate
$ 2 / $ 5 Pot Limit Omaha Ciao

  • Buy-in: da $ 200 a $ 1.000
  • Corse: raramente
$ 4 / $ 8 Limit holdem

  • Buy-in: $ 40 a No Max
  • Corse: occasionalmente
$ 9 / $ 18 Limit holdem

  • Buy-in: $ 100 a No Max
  • Piste: uno o due tavoli
$ 50 / $ 100 Stud

  • Buy-in: $ 500 a No Max
  • Corse: occasionalmente
$ 20 / $ 40 Limit holdem

  • Buy-in: $ 200 a No Max
  • Funziona: sempre
$ 20 / $ 40 Limite Omaha 8 / b

  • Buy-in: $ 200 a No Max
  • Piste: uno o due tavoli
$ 40 / $ 80 Limit holdem

  • Buy-in: $ 600 a No Max
  • Corse: occasionalmente
$ 40 / $ 80 misti

  • Buy-in: $ 600 a No Max
  • Corse: occasionalmente
$ 40 / $ 80 Limite Omaha 8 / b

  • Buy-in: $ 800 a No Max
  • Corse: occasionalmente
$ 50 / $ 100 misti

  • Buy-in: $ 1.000 a No Max
  • Corse: occasionalmente
$ 60 / $ 120 misti

  • Buy-in: $ 1.000 a No Max
  • Corse: occasionalmente
$ 30 / $ 60 Stud 8 / b

  • Buy-in: $ 500 a No Max
  • Corse: venerdì e sabato
$ 80 / $ 160 Limit holdem

  • Buy-in: $ 1.500 a No Max
  • Corse: durante le ore più trafficate
$ 80 / $ 160 misti

  • Buy-in: $ 1.500 a No Max
  • Corse: occasionalmente
$ 100 / $ 200 Limit holdem

  • Buy-in: $ 2.000 a No Max
  • Corse: durante le ore più trafficate
$ 100 / $ 200 misti

  • Buy-in: $ 2.000 a No Max
  • Corse: durante le ore più trafficate
$ 150 / $ 300 misti

  • Buy-in: $ 3.000 a No Max
  • Corse: durante le ore più trafficate
$ 200 / $ 400 Limit holdem

  • Buy-in: $ 4.000 a No Max
  • Corse: durante le ore più trafficate
$ 300 / $ 600 misti

  • Buy-in: $ 6.000 a No Max
  • Corse: durante le ore più trafficate
$ 400 / $ 800 misti

  • Buy-in: $ 8.000 a No Max
  • Corse: occasionalmente
$ 600 / $ 1.200 misti

  • Buy-in: $ 10.000 a No Max
  • Corse: durante le ore più trafficate
$ 25 / $ 50 misti

  • Buy-in: $ 5.000 a No Max
  • Corse: occasionalmente
$ 20 / $ 40 Stud

  • Buy-in: $ 200 a No Max
  • Corre: di solito un tavolo
$ 30 / $ 60 Limite Omaha 8 / b

  • Buy-in: $ 500 a No Max
  • Corse: durante le ore più trafficate

Prendi solo un carico del livello sbalorditivo di varietà trovato in quella lista, e solo al Bellagio. Altri mega resort sulla Strip come Aria, Wynn e Venetian vantano tutti sale da poker di livello mondiale con una selezione simile. Questo è il motivo per cui così tanti professionisti internazionali si assicurano di affittare suite per soggiorni prolungati trascorsi a macinare per settimane e mesi.

Se sei disposto a dedicare tempo e lavoro giocando costantemente in una specifica sala da poker di Las Vegas e pagando rake ad ogni mano o mezz’ora, la sede in genere “si prenderà cura di te” sotto forma di composizioni, cash back e altri vantaggi.

L’abbondante abbondanza di opzioni si estende anche ai tornei, poiché le WSOP ogni anno si diffondono fino a 100 eventi con braccialetto d’oro mentre pagano premi a nove cifre ai migliori giocatori. Per sei settimane ogni estate, Las Vegas è all’altezza dell’etichetta di Mike McD, attirando i migliori giocatori del mondo, i fan del poker ricreativo e i grinder che cercano di dare una svolta alla vita sul grande palco.

L’azione del torneo qui si svolge anche tutto l’anno, con ricorrenti serie stagionali come la Venetian DeepStack Extravaganza e la Wynn Signature Series che generano enormi montepremi in un programma di un mese. Il WPT fa tappa annuale al Bellagio, le WSOP-C arrivano a Rio per un revival tour due volte l’anno e le poker room come l’Orleans sono specializzate in eventi a posta media per i guerrieri del fine settimana.

In conclusione, se stai cercando di divertirti con un po ‘di poker online al fianco della tua azione dal vivo, la California non ha nulla a Las Vegas. E lo dico letteralmente. Il Nevada è uno dei soli quattro stati del paese, insieme a New Jersey, Delaware e Pennsylvania, dove il poker online è completamente legale e regolamentato.

Contro di suonare a Las Vegas

Se hai prestato attenzione, probabilmente avrai notato che questa pagina ha posto l’accento su quanto siano davvero bravi i giocatori di Las Vegas.

Lasciando da parte i migliori professionisti follemente talentuosi che si sfidano alla Bobby’s Room e ai tornei “High Roller” di Aria, Las Vegas attira ancora giocatori come Mike McD, il migliore del gruppo dalla loro città natale che vogliono mettere alla prova le loro abilità contro i migliori.

Potresti anche essere uno di loro, un giovane giocatore di poker di talento pronto a fare il salto e portare il suo gioco al livello successivo. Se è così, buon lettore a buon prezzo e un sincero “in bocca al lupo” a modo tuo.

Quando arrivi a Las Vegas con l’intenzione di guadagnarti da vivere al tavolo da poker, di solito incontrerai cinque o sei giocatori in ogni partita che hanno le stesse identiche intenzioni. A parte l’intensa competizione promossa dallo status di Las Vegas come il picco per gli scalatori dell’industria del poker, la città ha anche i suoi altri svantaggi.

Per giocare giorno dopo giorno sulla Strip di Las Vegas, dovrai assorbire una litania di spese supplementari. Le ricompense possono arrivare solo fino a un certo punto, il che significa che pagherai di tasca tua quando lasci la mancia al cameriere, prendi il buffet o prendi le cose necessarie al negozio di souvenir.

Queste spese nascoste si estendono anche ai tavoli, poiché i giochi con puntate più alte di Las Vegas ($ 5 / $ 5 e oltre) generalmente applicano un rake più alto rispetto alle loro controparti in California. I giovani giocatori di poker spesso trascurano di prendere il rake, o le fiches detratte da ogni piatto come taglio della casa, quando valutano la fattibilità di un gioco rispetto a un altro.

Queste commissioni possono essere addebitate in forma di “time rake” alle puntate più alte, con tutti i giocatori che accumulano un importo fisso ogni mezz’ora, ma Las Vegas tende ad addebitare tariffe più alte della California, indipendentemente da come vengono raccolte.

Le preoccupazioni relative al rake si estendono anche ai tornei. Quindi, quando confronti le varie strutture utilizzate dalle sale da gioco a Las Vegas e in California, assicurati sempre di controllare le “commissioni di servizio” detratte dal tuo buy-in complessivo.

Conclusione

Per i giocatori di poker di ogni generazione, dai vecchi giocatori d’azzardo negli anni ’70 ai ragazzi maghi online ispirati da Chris Moneymaker al Main Event delle WSOP 2003, Las Vegas ha un fascino come nessun altro.

Questa città è dove sono nate le WSOP, dove Nick “The Greek” Dandolos e Johnny Moss hanno giocato una volta il gioco di poker heads-up con la posta in gioco più alta della storia, ed è qui che i giocatori più talentuosi del mondo si riuniscono ogni notte fino ad oggi.

La California potrebbe posizionarsi come un potenziale aiutante. Per ulteriori informazioni sui pro e contro della scena del poker del Golden State, assicurati di dare un’occhiata alla Parte II di questa serie, ma Las Vegas sarà sempre il primo amore di ogni appassionato di poker.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

10 app gratuite per praticare il poker

Come funziona un torneo di roulette?