in

Il membro del team di blackjack del MIT rivela il segreto del successo

I casinò non offrono ai giocatori molte opportunità per quanto riguarda i profitti a lungo termine. Hanno il vantaggio in quasi tutti gli scenari.

Il blackjack è una delle poche situazioni in cui i giocatori possono ottenere un vantaggio sui casinò. Naturalmente, bisogna sapere come contare le carte per portare a termine questa impresa.

Ma il conteggio delle carte da solo non è sempre sufficiente per vincere alla grande. Alcuni giocatori formano squadre per darsi una maggiore possibilità di guadagnare maggiori profitti.

Il MIT Blackjack Team è senza dubbio il miglior team di questo tipo nella storia. Hanno guadagnato milioni di dollari dai casinò di tutto il mondo.

Uno dei loro membri fondatori ha recentemente spiegato esattamente cosa ha reso il team così speciale. Suggerimento: non era solo il fatto che fossero dei geni del prestigioso Massachusetts Institute of Technology.

Cos’era il MIT Blackjack Team?

Il MIT Blackjack Team è in realtà un termine generico per una squadra che comprendeva più scuole. Comprendeva studenti della Harvard Business School, dell’Università di Harvard e del MIT.

Le origini della squadra possono essere fatte risalire al novembre 1979, quando il professionista di blackjack Bill Kaplan vide un volantino per un club di blackjack del MIT. Ha contattato gli studenti responsabili e ha proposto di formare una squadra per sfruttare i casinò di Atlantic City.

Quest’ultimo era maturo per la scelta, considerando che la Commissione di controllo del casinò del New Jersey aveva recentemente stabilito che i casinò AC non potevano vietare i contatori di carte.

Il team di Kaplan è stato in grado di aumentare la sua quota iniziale di $ 5.000 a $ 20.000. Tuttavia, non si sentiva come se fossero davvero destinati alla grandezza a causa della loro mancanza di coesione.

Nel maggio 1980, Kaplan incontrò JP Massar in un ristorante cinese locale. Quest’ultimo ha sentito Kaplan parlare delle sue imprese nel blackjack e si è presentato.

Massar ha chiesto a Kaplan di viaggiare con la sua squadra appena formata per criticare il loro gioco. Kaplan accettò e guardò il gruppo suonare ad Atlantic City.

Ha visto più potenziale negli studenti che con la sua vecchia squadra. Ma ha anche spiegato che dovevano semplificare la loro strategia di conteggio.

Kaplan voleva che Massar ei suoi amici accettassero anche una struttura di tipo aziendale per il team. Voleva una procedura uniforme che includesse:

  • Un sistema di conteggio standard utilizzato da tutti i membri
  • Gestione al top (es. Kaplan e Massar)
  • Protocollo di allenamento duro
  • Prova del fuoco per potenziali nuovi membri
  • Investitori
  • Fondi suddivisi tra investitori e giocatori in base a molteplici fattori

Nell’agosto 1980, il team era attivo e funzionante con un capitale di investimento di $ 89.000. Solo tre mesi dopo, avevano più che raddoppiato la loro puntata iniziale.

La squadra stava anche schiacciando i casinò di Las Vegas e Atlantic City per un importo di oltre $ 160 l’ora. I giocatori e gli investitori hanno guadagnato circa uno split 50/50, con i membri del team che hanno raccolto $ 80 all’ora.

Nel 1984, il MIT Blackjack Team era cresciuto fino a 35 giocatori e aveva una capitalizzazione di $ 350.000. Ma Kaplan ha deciso di essere meno coinvolto con la squadra nello stesso periodo.

Giocava come professionista dal 1977. Era stato riconosciuto da così tanti casinò che non riusciva a mettere piede sulla maggior parte delle sale da gioco di Las Vegas.

Kaplan ha quindi deciso di smettere di giocare e di continuare a gestire i suoi investimenti immobiliari. In seguito Massar, John Chang e Bill Rubin hanno assunto le funzioni manageriali.

Cosa rende così speciale il team del MIT Blackjack?

La squadra del MIT non è degna di nota solo perché ha vinto. Dopo tutto, molte squadre di conteggio delle carte nel corso della storia hanno avuto successo.

Invece, questa particolare squadra è famosa per la misura in cui ha vinto. Hanno guadagnato milioni di dollari, rendendo lo sforzo utile sia per i giocatori che per gli investitori.

Alcuni degli investitori hanno guadagnato fino al 300% sulla loro quota. Questo tasso è incredibile rispetto agli investimenti tradizionali.

Il MIT Blackjack Team è famoso anche per le sue dimensioni. Al suo apice, la squadra aveva 80 persone che giocavano nei casinò di tutta l’America e l’Europa.

La rigida formazione e le procedure del gruppo sono state ripagate. Ogni gruppo all’interno del team è stato redditizio tenendo conto delle spese.

Tuttavia, un altro punto importante della squadra è la loro longevità. Sono durati dal 1979 all’inizio degli anni 2000.

Chang, Massar e Kaplan, che erano ancora coinvolti in qualche modo, nel 1992 hanno persino trasformato il team in una società a responsabilità limitata. Hanno creato Strategic Investments per raccogliere più fondi per il team e sfruttare l’apertura del casinò Foxwoods nel Connecticut.

Strategic Investments è stato in grado di raccogliere molti più soldi per il team rispetto agli sforzi precedenti. Ha anche incluso gruppi di tre giocatori, incluso un grande giocatore, un osservatore e un controller.

Lo spotter guardava le partite e contava fino a trovare un mazzo positivo. Il controllore si sedeva allo stesso tavolo, faceva piccole puntate e verificava il conteggio dello spotter.

Segnalavano al grande giocatore quando il mazzo diventava positivo. Questo giocatore si sedeva e puntava subito alla grande, in modo da sembrare un giocatore alto invece che un contatore.

Ovviamente, la tecnica dei big player non era completamente nuova per coloro che sono abituati a giocare a blackjack con soldi veri. Ma la misura in cui questa squadra ha approfittato del concetto è stata.

Ad un certo punto, il MIT Blackjack Team aveva membri di stanza ovunque, da New York alla California. Sarah McCord, che si è unita alla squadra nel 1983, ha allenato giocatori situati sulla costa occidentale.

I casinò non avevano mai affrontato uno sforzo così coordinato per contare le carte. Molti stabilimenti di gioco d’azzardo in tutto il mondo stavano perdendo denaro a favore di questa società esperta.

Cosa è successo al team del MIT?

Tutte le grandi cose devono finire. I casinò non sono stupidi e alla fine si sono resi conto di quanti soldi stavano perdendo con il blackjack.

Hanno fatto uno sforzo più concentrato per creare reti e identificare i membri del team. Alcuni casinò hanno persino assunto investigatori privati ​​per esaminare la questione.

Gli investigatori hanno fatto una svolta quando si sono resi conto che molti dei giocatori avevano indirizzi vicino a Cambridge. Hanno quindi usato gli annuari del MIT e di Harvard per determinare i membri.

Strategic Investments ha fatto fortuna in breve tempo. Hanno pagato tutti i restanti membri e investitori, poi sciolti alla fine del 1993.

Tuttavia, la squadra è stata ancora mantenuta in vita in una certa misura da altri giocatori. È durato fino all’inizio degli anni 2000, quando quasi tutti i membri erano stati scoperti e identificati dai casinò.

Il team del MIT ha vinto perché erano dei geni?

Spesso è stata stabilita una stretta connessione tra contatori di carte e geni. Il MIT Blackjack Team è una grande ragione per questa associazione.

Tuttavia, la verità è che non è necessario frequentare un’università prestigiosa solo per capire il conteggio delle carte. Kaplan, che ha recentemente rilasciato un’intervista a Boston Magazine, ha spiegato questo aspetto.

“Onestamente, quasi chiunque abbia un’istruzione superiore può imparare il gioco. È successo che tutti i membri del team provenissero da Harvard, MIT, Princeton, University of Chicago “.

Ha aggiunto che alcuni membri del team non hanno nemmeno frequentato il college. Tutto ciò che serviva era abbastanza pratica e memorizzazione.

Kaplan spiega il vero segreto del successo del team del MIT

Come accennato in precedenza, non è necessario essere un genio solo per contare le carte. Ma hai bisogno di alcuni tratti con cui alcuni giocatori sembrano lottare.

“La maggior parte delle squadre fallisce nella gestione del denaro. Non ce la fanno mai a lungo termine. “

“Ci sono decine di migliaia di persone che hanno provato a vincere alla partita, ma il MIT è stata l’unica squadra che ha davvero vinto anno dopo anno, perché lo gestivamo come un’azienda. Formazione, formazione approfondita, procedure di checkout, due ore di gioco perfetto, lasciando il tavolo giusto. Era davvero gestito in modo più serrato rispetto alla maggior parte delle aziende “.

Kaplan ha aggiunto che un’altra chiave del successo del MIT Blackjack Team era il loro enorme volume di giocatori. Più manodopera ha permesso loro di capitalizzare meglio le opportunità.

“È difficile da fare, come individuo. Uno dei motivi per cui giochi come una squadra, puoi mettere insieme tutto il tuo capitale, ma sei in grado di arrivare a lungo termine prima. Come giocatore, il tuo vantaggio è di circa l’uno percento. Se hai 30 persone che giocano e mettono in otto ore, giocando secondo le linee guida, arrivi a lungo termine molto più velocemente “.

Conclusione

Il MIT Blackjack Team è diventato uno dei nomi più leggendari nella storia del gioco d’azzardo. Hanno terrorizzato i casinò dal 1979 alla metà degli anni ’90.

La squadra ha continuato anche nei primi anni 2000, prima di sciogliersi definitivamente. Ma a questo punto avevano più che lasciato il segno.

Come spiegato da Kaplan, ciò che distingueva il MIT Blackjack Team dalle altre squadre era il loro impegno per la gestione e la disciplina del bankroll.

Questa squadra non era solo una collezione di giocatori d’azzardo che mettevano insieme i loro soldi. Invece, erano una società gestita da investitori con linee guida rigorose.

I casinò non avevano mai incontrato una simile organizzazione nel conteggio delle carte prima. Hanno avuto serie difficoltà a sradicare i membri del MIT Blackjack Team e a fermare la loro organizzazione.

I casinò hanno fatto ricorso all’assunzione di investigatori privati ​​per decifrare il codice. Sono stati finalmente in grado di identificare i giocatori del MIT e di Harvard e fermare l’emorragia.

Tuttavia, il MIT Blackjack Team se ne è andato con milioni di dollari e ha anche consolidato la propria eredità nella tradizione del gioco d’azzardo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

I giochi di Keno moriranno mai?

Errori di gioco d’azzardo sportivo da evitare