in

Cose da sapere sulla storia e l’attuale clima del gioco d’azzardo in Giappone

La cultura giapponese è affascinante e ricca di ogni aspetto. La sua arte, filosofie e regole su come comportarsi in contesti sociali sono solo alcune cose da considerare. I giapponesi tengono anche in grande considerazione i valori del duro lavoro, della perseveranza, della disciplina e del rispetto.

Quando il gioco d’azzardo è emerso in Giappone, non passò molto tempo prima che dilagasse in tutta la nazione. Non è mancata la creatività quando si è trattato di trovare qualcosa su cui scommettere.

La storia del rapporto che il Giappone ha avuto e ha attualmente con il gioco d’azzardo è più che avvincente, per non dire altro. Dalle scommesse di strada hardcore al divieto di scommesse di qualsiasi tipo, il Giappone ha visto alti e bassi per quanto riguarda il gioco d’azzardo.

Ecco cinque cose che potresti voler sapere sulla storia e l’attuale clima di gioco d’azzardo in Giappone.

Il gioco d’azzardo in Giappone è iniziato con un gioco simile al Backgammon

Secondo un racconto storico dell’VIII secolo, l’imperatore Tenmu si divertiva a giocare a un gioco che coinvolgeva i dadi che ricordavano il backgammon. Questo gioco si chiamava ban-sugoroku , che si traduce in “doppio sei”. L’imperatrice Jito fu la successiva a sedersi sul trono e fu durante il suo periodo che questo gioco fu bandito.

Bakuto (giocatori professionisti) è emerso da questo periodo di dilagante gioco d’azzardo in quella che oggi è la Kyoto. Con l’emergere di questi giocatori professionisti è arrivata sempre più violenza intorno alle attività di gioco d’azzardo.

Nel 13 ° secolo, i funzionari giapponesi hanno creato nove editti che proibivano il gioco d’azzardo. Nel periodo Edo, i samurai non dovevano partecipare al gioco d’azzardo. Tuttavia, alla classe superiore dei samurai era permesso bere, giocare d’azzardo e uscire con le prostitute.

Se tu fossi solo un cittadino normale, potresti essere condannato a morte per gioco d’azzardo durante questo periodo. Ma come nel caso della maggior parte delle civiltà umane e del gioco d’azzardo, le autorità non sono state in grado di sradicare completamente il gioco d’azzardo come istituzione.

Nel 1718, il gioco d’azzardo piccolo fu reso legale e questo significava che erano consentite lotterie e scommesse sotto i 50 “mon”. A questo punto, molti giochi d’azzardo divennero popolari come yoido , kitsune , shoso-shiroku , shishita , oome-kome , bin korogashi e chobo-ichi .

Chobo-ichi era un gioco di dadi che divenne davvero famoso in questo momento, e l’area di Asakusa era piena di capannoni da gioco a causa della popolarità di chobo-ichi, che attirava una folla molto rude.

Sebbene i giochi di dadi fossero popolari, anche i giochi di carte iniziarono ad emergere a questo punto. Le carte furono introdotte nella cultura giapponese dai portoghesi nel XVI secolo. Zanmai era uno dei giochi di carte più popolari ed era molto simile al blackjack. Invece di 21 essere il numero vincente, era 19.

Pachinko è stato inventato durante la seconda guerra mondiale

Il Pachinko è un gioco estremamente unico in cui una pallina viene lanciata da una leva e viene quindi lanciata sul campo di gioco.

Quando la pallina rallenta, atterra in un’area che ha ricevitori, spille e chiodi in ottone che rappresentano ciascuno una tasca in cui puoi vincere diverse quantità di denaro o il jackpot. Lo scopo del gioco è raccogliere più palline che puoi. Quindi, scambi le palline per il tuo premio in denaro.

Il gioco Corinth è stato portato in Giappone negli anni ’20 dai produttori di giochi di Chicago. Questo gioco era simile a Old English Bagatelle, solo che era rivolto ai bambini. Questo gioco, noto come Corinthian Bagatelle, è stato un successo nei negozi per bambini dove i bambini potevano giocare per frutta e dolci. I bambini hanno soprannominato questo gioco pachi-pachi .

Nel 1930, il gioco del pachinko iniziò ad evolversi poiché la città di Nagoya ospitava la prima sala giochi. Questo ha creato una frenesia pachinko tra la popolazione. Il pachinko divenne così popolare che le macchine per il pachinko dovettero essere bandite all’inizio della seconda guerra mondiale.

Tuttavia, il gioco del pachinko non si è ancora evoluto e in seguito è stato fuso come slot machine. Questi sono diventati noti come slot pachi. Le slot Pachi non sono come le normali slot machine. Quando giochi alle slot, attivi il rullo e speri di vincere un sacco di soldi. Le slot Pachi richiedono abilità per giocarle. Il giocatore deve esercitarsi per migliorare la propria percezione e riflessi.

In questo momento ci sono oltre 5 milioni di slot pachi e macchine pachinko in Giappone. In media c’è una macchina ogni 25 persone. Ci sono anche oltre 12.000 sale da gioco che contengono queste macchine.

In Giappone, la donna di casa è solitamente responsabile delle finanze. Pertanto, sono il pubblico di destinazione per la pubblicità delle slot pachi. Pubblicità come “festa della donna” vengono utilizzate regolarmente per invogliare le donne a venire a giocare nelle sale giochi.

Nel 2018, oltre 190 miliardi di dollari sono stati generati da pachi slot e pachinko.

Mahjong è stato portato in Giappone nel 1924

Un soldato di nome Saburo Hirayama portò il mahjong in Giappone nel 1924, dove fondò una scuola, un salotto e un club di mahjong a Tokyo. Ciò ha portato a un rapido aumento della popolarità del mahjong in Giappone. Il mahjong giapponese divenne una versione semplificata del mahjong cinese.

Dopo che questa versione semplificata del mahjong è nata, sono state aggiunte regole che aumentavano la complessità del gioco. Ci sono più di 8.000 sale di mahjong in Giappone oggi ed è senza dubbio il gioco da tavolo più popolare in Giappone.

Ci sono anche giocatori professionisti di mahjong che competono l’uno contro l’altro nei tornei.

I casinò sono in previsione per il Giappone

Attualmente non ci sono casinò tradizionali in Giappone. Ma negli ultimi 20 anni, ci sono stati molti sforzi coraggiosi per integrare i casinò nella cultura del gioco d’azzardo giapponese. Questi tentativi non hanno avuto successo fino a quando non è stata approvata una legge nel luglio 2018 che ha reso i casinò legali in Giappone. Tuttavia, alla fine verranno concesse solo tre licenze di casinò.

I primi casinò saranno integrati nei resort. Il Giappone è seriamente intenzionato a preservare il morale, quindi ci saranno linee guida rigide per quanto riguarda il gioco nei casinò che devono essere rispettate.

I cittadini giapponesi potranno giocare nei casinò solo tre volte a settimana e non si potranno giocare più di 10 volte al mese. Sarà richiesto un biglietto d’ingresso di 6.000 yen. Questo è un po ‘ripido, ma ha lo scopo di cercare di prevenire il gioco d’azzardo problematico.

Osaka è riuscita a far decollare un casinò resort. Cinque società hanno richiesto una licenza per resort casinò lì. Sono Genting Singapore, Melco Resorts, MGM Resorts, Wynn Resorts e Las Vegas Sands.

MGM Resorts è l’unica azienda che ha presentato un’offerta per aprire un casinò a Osaka. Wynn Resorts, Las Vegas Sands e Melco Resorts stanno cercando di aprire casinò anche a Tokyo e Yokohama. Quindi, forse vedremo un casinò a Osaka, un casinò a Tokyo e un casinò a Yokohama.

Le scommesse sportive pubbliche e le lotterie sono legali in Giappone

In Giappone, le scommesse sportive pubbliche sono legali e regolamentate dalle autorità locali. Questi sport pubblici includono corse motociclistiche su asfalto, corse di motoscafi, corse di biciclette e corse di cavalli.

Le corse di cavalli sono estremamente popolari in Giappone. Ogni anno vi si tengono più di 20.000 corse di cavalli. Yutaka Take è attualmente il miglior fantino in Giappone e viaggia in tutto il mondo gareggiando in gare di alto livello.

Poiché le scommesse pari-mutuel sono legali in Giappone, lo sono anche i pool di calcio in base a determinate normative. Tuttavia, le scommesse sportive online sono attualmente illegali in Giappone. Giocare alla lotteria è una forma estremamente popolare di gioco d’azzardo legale in Giappone oggi.

Durante tutto l’anno, le lotterie si svolgono nelle grandi città. I tre tipi principali di lotterie esistenti in Giappone sono i biglietti gratta e vinci, le lotterie a numeri selezionati e le lotterie a numeri unici.

I migliori premi in denaro possono essere di circa 100 milioni di yen e un premio in denaro per qualsiasi lotteria in Giappone deve essere inferiore al 50% delle vendite totali. Il resto del denaro deve andare al governo.

Conclusione

Il gioco d’azzardo in Giappone ha una ricca storia ed è sicuramente parte integrante della cultura giapponese passata e presente.

Molti film, storie di finzione e persino anime descrivono attività di gioco d’azzardo uniche in Giappone.

Sembra che nel prossimo futuro ci saranno tre casinò resort in Giappone. Chissà? Forse la tua prossima avventura da casinò sarà in Giappone. Forse saliranno anche sul treno delle scommesse sportive online, ma solo il tempo lo dirà.

Ti è piaciuto leggere la storia del gioco d’azzardo in Giappone? Se è così, fammelo sapere nei commenti.

Le 2 migliori destinazioni di gioco d’azzardo al mondo che non sono Las Vegas o Macao

I siti di scommesse online o le scommesse sportive terrestri sono migliori?