in

Come rivedere correttamente le tue sessioni di poker

Per la maggior parte dei giocatori di poker online, una sessione termina quando escono dai tavoli. Ma coloro che vogliono migliorare i loro giochi possono fare uno sforzo in più rivedendo le loro sessioni dopo il fatto.

L’analisi post-sessione potrebbe non essere l’aspetto più eccitante del poker. Tuttavia, può pagare grandi dividendi e aiutarti a riparare le tue perdite.

Detto questo, discuterò di più sulla revisione delle tue sessioni insieme ai punti più fini su come può essere fatto.

Cos’è l’analisi post-sessione nel poker?

L’analisi post-sessione è semplicemente questione di rivedere la tua sessione di poker dopo il fatto. Puoi rivedere alcune mani o un campione più ampio, a seconda delle tue preferenze.

Naturalmente, studiare la tua opera è più facile a dirsi che a farsi. Hai bisogno di una buona idea su cosa controllare esattamente.

Alcune persone consigliano di studiare le tue mani migliori per vedere cosa fai bene. Altri suggeriscono di concentrarsi sulle tue mani peggiori, in modo da poter migliorare gli errori per la prossima volta che giochi con soldi veri.

Finché stai eseguendo qualsiasi tipo di analisi, sei davanti alla maggior parte dei giocatori. Ma l’obiettivo è ottenere di più da queste post-sessioni sapendo esattamente cosa cercare.

Supponendo che tu sia totalmente nuovo nello studio delle tue sessioni, potresti pensare che valga la pena esaminare ogni mano e ogni strada. Tuttavia, questo non è proprio il caso. Dato che ci sono solo 24 ore in un giorno, devi restringere la tua attenzione.

Come scegliere quali mani di poker studiare

Alcuni giocatori commettono l’errore di pensare che l’analisi post-sessione consista nel guardare le loro mani più grandi. Questa folla pensa che i piatti grandi equivalgano ai momenti più importanti del poker.

Tuttavia, lo scopo di studiare le tue sessioni è prendere le decisioni migliori ogni volta, non solo vincere grosse mani. Devi eliminare le perdite dal tuo gioco, non importa quanto grandi o piccole.

Piuttosto che concentrarti sulle dimensioni del piatto, dovresti rivedere le mani che ti danno più problemi. Potresti non avere idea di cosa fare in un determinato punto e hai bisogno di aiuto.

Supponendo che ti imbatti in una situazione confusa, devi prenderne nota immediatamente. Un modo per farlo è salvare la cronologia delle mani, quindi tornare nello stesso punto e rivederlo in seguito.

Un altro metodo prevede l’utilizzo di un programma di terze parti come PokerTracker. È possibile utilizzare questi programmi per tornare a determinate mani e esaminarle.

Dovresti anche considerare di rivedere le mani in cui un avversario ha fatto qualcosa che non hai visto prima. Forse stai giocando a poste in cui il three-bet con connettori dello stesso seme non è comune.

Tali mosse non sono necessariamente corrette in ogni caso. Ma puoi comunque ottenere informazioni preziose su cosa fare e cosa non fare esaminando le mosse strategiche degli avversari.

Quando scegli le mani da rivedere, assicurati di attendere fino a dopo la sessione per studiarle. L’ultima cosa che vuoi fare è dividere la tua attenzione tra giocare e guardare le mani.

Ottieni una seconda opinione da un altro giocatore di poker

Puoi imparare molto semplicemente rivedendo le tue mani. Ma potresti non capire completamente tutto ciò che sta succedendo o essere troppo vicino alla situazione.

È qui che è utile avere qualcun altro che guarda la tua sessione. Possono offrire alcune indicazioni oggettive, soprattutto se sono un buon giocatore.

Puoi invitare il giocatore se vive vicino. Oppure puoi utilizzare il software di condivisione dello schermo se si trovano in una posizione remota. Un altro modo per farlo è inviare loro alcune hand history scelte.

Potresti anche prendere in considerazione l’idea di avviare un gruppo di studio sul poker con altri giocatori. I membri del gruppo possono, a turno, sudarsi a vicenda e offrire suggerimenti utili.

Qualunque sia il caso, scoprirai che ottenere una seconda opinione è l’ideale. Ma cosa dovresti aspettarti esattamente da un amico di poker o da un gruppo di studio?

Un buon punto di partenza è prima rivedere una mano da soli. Da qui, puoi dire all’altra persona quale pensi sia la giocata migliore in questa particolare mano o posizione.

Possono quindi esaminarlo e dare la loro valutazione. Supponendo che siano più esperti di te, potrebbero avere un’opinione migliore in merito.

Uno scenario più ideale è se riesci a convincere più persone a guardare la situazione. Diverse opinioni sulla riproduzione di un determinato punto sono migliori di una voce esterna.

Naturalmente, la cosa fondamentale da considerare qui è che stai semplicemente ottenendo opinioni. Gli esterni non hanno sempre i migliori consigli sul tuo gioco.

Tuttavia, è sempre positivo avere le prospettive degli altri. Ne trarrai vantaggio soprattutto se tre o quattro persone dicono la stessa cosa su una mano. Puoi usare questo consenso come risposta a qualunque mano o punto con cui stai lottando.

Usa il software del poker per aiutarti con la questione

In precedenza, ho menzionato l’utilizzo di PokerTracker per documentare le tue mani in modo che tu possa tornare indietro e rivederle. Ma tale software può essere più di un semplice modo glorificato per salvare le cronologie delle mani.

Questi programmi hanno filtri che ti consentono di restringere il tipo di mani o situazioni in cui ti trovi e non stai andando bene. Potresti essere un maestro nelle scommesse pre-flop, ma il tuo tasso di perdita sale alle stelle dopo il flop.

Avrai bisogno di un volume di mano serio prima che i dati abbiano un significato. Un database da 200 a 300 mani non ti offrirà molte informazioni sulle tue tendenze.

Ecco alcuni aspetti diversi che puoi filtrare con software di terze parti:

  • Percentuale di vittorie in determinate posizioni – Come spiegato prima, potresti giocare meglio in determinate strade o in determinati posti.
  • Come ti comporti in situazioni specifiche – Puoi controllare se le tue continuation bet, four-bet, ecc. Hanno successo la maggior parte delle volte.
  • Le tue prestazioni contro determinati tipi di avversari – Il software del poker può compilare statistiche sugli avversari. Mostra anche come ti comporti contro ogni tipo di avversario (es. LAG, TAG, ecc.).
  • Quanto bene giochi mani diverse – Stai ottenendo il giusto valore da una coppia di assi? Hai difficoltà con la tasca 10? Questi sono i tipi di domande a cui il software può aiutare a rispondere.

Un problema con i programmi di terze parti è che all’inizio possono essere travolgenti. Molti giocatori amatoriali non superano la fase di prova perché non vogliono occuparsi dell’elaborazione di tutte le informazioni.

Se ti trovi in ​​questa situazione, puoi semplicemente iniziare con le basi (ad esempio certe mani, posizioni), quindi lavorare gradualmente verso gli aspetti di profondità. Un esempio di quest’ultimo sarebbe capire come si gioca a KJ fuori seme sul bottone.

Che cosa guadagnerai in definitiva dall’analisi post sessione?

La revisione delle sessioni è estremamente importante a qualsiasi livello. Ma questa analisi è particolarmente importante per i principianti.

I principianti hanno in media più perdite rispetto ai giocatori esperti. Pertanto, hanno più bisogno di esaminare il loro gioco.

Se stai iniziando con il poker, potresti scoprire di commettere certi errori più e più volte. L’analisi delle sessioni è un buon modo per identificare queste perdite ed eliminarle dal tuo gioco.

Alla fine, potresti notare dei modelli in determinate situazioni. A questo punto, sarai in grado di prendere decisioni automaticamente e potenzialmente essere redditizio con le puntate scelte.

Ovviamente, gli avversari diventano più duri man mano che sali la scala. Le stesse strategie ABC che usi in $ 0,05 / $ 0,10 NL hold’em non funzioneranno altrettanto bene nei giochi $ 1 / $ 2.

Detto questo, puoi comunque trarre vantaggio dall’analisi post-sessione quando sali i limiti. Attraverso lo studio, potresti notare che sono necessari aggiustamenti contro avversari più forti.

Non riesco a pensare a una situazione comune in cui analizzare le tue sessioni non sia preziosa. Tutti, dai principianti ai macinini esperti, possono migliorare i loro giochi attraverso questo metodo.

L’unica situazione possibile in cui l’analisi post-sessione non è del tutto importante è quando stai imparando per la prima volta il gioco. A questo punto, ti consigliamo di dedicare la maggior parte del tempo ai concetti di base (ad es. Posizione al tavolo, mani giocabili).

Ma a parte i principianti assoluti, tutti dovrebbero considerare di mettere lo sforzo nello studio del proprio gioco e nel migliorare i risultati del poker.

Conclusione

L’analisi post-sessione non è un concetto difficile da capire. Stai semplicemente rivedendo mani e punti specifici per vedere come puoi giocarli meglio, se non del tutto.

Ma questo processo implica alcune complessità che possono accelerare il tuo miglioramento. Prima di tutto, devi sapere che tipo di mani rivedere.

All’inizio potresti essere tentato di guardare ogni mano. Tuttavia, questa è una perdita di tempo una volta che conosci a fondo le basi del poker.

Invece, vuoi concentrarti sulle mani che ti lasciano confuso o coinvolgono qualcosa che non hai visto prima.

Con il primo, dovresti capire come interpretare determinati punti in modo da poterli gestire in futuro. Riguardo a quest’ultimo, vuoi studiare le giocate uniche degli avversari, indipendentemente dal fatto che risultino buone o cattive.

Un altro modo in cui puoi migliorare è chiedere a un’altra persona di rivedere le tue sessioni. Preferibilmente, troverai qualcuno che conosce bene il gioco e può darti opinioni solide.

Puoi anche scegliere di formare un gruppo di studio di giocatori che possono a turno sudare il tuo gioco. Questo metodo ti dà più opinioni su come gestire determinati punti.

Inoltre, non dimenticare di incorporare il software nell’analisi delle sessioni di poker da solo o di gruppo. Questi programmi non solo documentano le tue mani, ma forniscono anche filtri che ti consentono di concentrarti su situazioni specifiche.

Il poker è sicuramente un gioco in cui ottieni quello che hai messo dentro. Supponendo che tu dedichi il tempo all’analisi post-sessione, allora ne trarrai sicuramente beneficio nel lungo periodo.

I 6 maggiori perdenti doloranti nella storia del gioco d’azzardo

Idee di compleanno per festeggiare a Las Vegas