in

Come Nathan “BlackRain79” Williams è diventato proprietario di Micro Stakes Poker

Il Micro Stakes Poker non è pensato per darti da vivere a tempo pieno. Queste puntate, che generalmente vanno da $ 0,01 / $ 0,02 a $ 0,25 / $ 0,50, dovrebbero essere per giocatori amatoriali.

In qualche modo, Nathan “BlackRain79” ha trovato un modo per guadagnarsi da vivere a limiti che normalmente sono riservati ai guerrieri del fine settimana. Ed è più che felice di condividere esattamente come si è distinto nei micro stake.

Detto questo, parlerò della storia di Williams e dei suoi consigli su come i giocatori possono massimizzare i loro profitti ai limiti più bassi.

Chi è BlackRain79? Come è diventato famoso?

Nathan Williams gioca a poker online ed è un allenatore. Contro ogni previsione, è diventato famoso per aver giocato a micro stakes.

BlackRain79 ha guadagnato notorietà per la prima volta intorno al 2009, quando il suo grafico PokerTableRatings è diventato virale. Ecco cosa hanno visto allora gli osservatori:

  • $ 0,02 / $ 0,05 puntate – $ 13.000 di vincite
  • $ 0,25 / $ 0,50 – $ 250 di vincite
  • $ 0,50 / $ 1 – $ 40 in vincite
  • $ 2 / $ 4 – $ 3.000 in perdite
  • $ 3 / $ 6 – $ 53 in vincite

Puoi vedere che Williams non aveva fatto nulla di eccezionale nella maggior parte della posta in gioco. In effetti, è stato un enorme perdente nei cash game da $ 2 / $ 4 fino al 2009.

Ma il suo grafico $ 0,02 / $ 0,05 era un’anomalia completa. Presto divenne un argomento di discussione caldo in vari forum di poker.

Williams ha continuato il suo successo molto tempo dopo essere diventato famoso nel poker per aver vinto nei micro. Ad un certo punto, stava facendo più tavoli su 24 tavoli e giocava fino a 10.000 mani al giorno.

Oggi BlackRain79 non registra più lo stesso volume. Tuttavia, il quarantenne gioca ancora una discreta quantità di poker.

La sua più grande ricerca in questi giorni, però, è la sua professione di allenatore. Williams ha un sito web, scrive ebook e gestisce un canale YouTube, tutti volti ad aiutare i giocatori a migliorare la loro percentuale di vittorie.

Perché Williams ha scelto i Micro Stakes per una carriera nel poker?

Secondo un’intervista con Vox, Williams non aveva inizialmente intenzione di schiacciare i giochi con limiti bassi. Ci è caduto per caso.

Il nativo di Vancouver ha scoperto il poker quando faceva lavori occasionali dopo la laurea. Ha ottenuto un discreto successo a metà degli anni 2000 utilizzando uno stile aggressivo.

BlackRain79 ha provato diverse puntate, ma ha iniziato a concentrarsi la maggior parte del suo tempo sui micro. Ha apprezzato i deboli avversari a questi limiti e ha iniziato a sfornare lentamente i profitti.

Perché Williams ha avuto così tanto successo nei micro limiti?

La più grande differenza che BlackRain79 nota dalla posta in gioco bassa a quella alta è la concorrenza. I micro limiti sono pieni di “dilettanti puri” che non si preoccupano tanto dei soldi coinvolti.

“Il denaro in questione non è significativo per un americano”, ha detto Williams. “Ci sono molte persone in cui è solo il loro hobby, e nessuno lo prende sul serio o [è] così buono.

“Quando si sale a poste più alte, si incontrano più professionisti. Hanno appunti su di te, stanno studiando il tuo gioco, stanno usando un software di monitoraggio. Stanno giocando per vincere. È un ambiente molto, molto diverso. “

Ha aggiunto che i giocatori con limite basso sono più propensi a chiamare una puntata di $ 0,25, ad esempio, perché non sono così tanti soldi.

“La gente equipara il denaro a ciò che è nella vita reale”, ha spiegato. “Se sollevi qualcuno di 50 centesimi, non è nemmeno una tazza di caffè. Raccogli $ 100 a qualcuno, potrebbe essere un conto della spesa o qualcosa del genere. “

Qual è l’errore più grande che fanno i giocatori di Micro Stakes?

BlackRain79 ha trascorso molto tempo nei limiti più bassi. Detto questo, ha una buona opinione sul più grande errore che anche i bravi giocatori commettono nelle micro.

“Onestamente, probabilmente è solo il controllo dell’inclinazione”, ha detto. “Ho visto così tanti bravi giocatori che possono essere incredibili, ma quando iniziano a subire molte bad beat – il che accade spesso a poste inferiori, perché ci sono cattivi giocatori a caccia di ogni pareggio.

“Hanno un po ‘perso la testa e iniziano a fare bluff selvaggi e buttare via i soldi. È il gioco mentale. “

Williams ha notato che lui stesso non è completamente immune al tilt. Tuttavia, le sue “strategie per smettere di fumare” sono migliorate nel corso degli anni.

“Sapevo quando smettere di giocare, piuttosto che essere Captain Comeback e cercare di ricacciarlo indietro.”

Come Williams ha registrato un volume così folle

Alcuni giocatori di poker online vengono battuti dopo aver giocato un paio di migliaia di mani in un giorno. La Williams è riuscita a superare questa cifra di cinque volte in molte occasioni.

Giocava spesso tra le 5.000 e le 10.000 mani al giorno durante la sua altezza. La sua chiave per questo incredibile volume è un approccio disciplinato che non richiede troppa riflessione.

“Ho giocato un approccio molto sistematico”, ha spiegato Williams. “So esattamente cosa sto facendo con ogni mano. È un gioco molto serrato e aggressivo, non c’è molta creatività.

“Sto giocando contro persone che commetteranno errori enormi, quindi non ho bisogno di pensarci troppo a fondo. È un processo semplice. “

BlackRain79 aumenterà la posta in gioco presto?

A molti giocatori piace superare i limiti il ​​più rapidamente possibile quando dominano determinate poste. Non Williams, però, che è stato abbastanza contento di continuare a vincere ai micro stakes.

Williams ha detto che inizialmente stava giocando per pagare i conti. Ha detto: “A volte giocherei tornei per mantenere alto il livello di divertimento, ma una volta che diventi professionista ti avvicini come un lavoro, quindi non ero coinvolto per fare grandi giocate”.

Dovresti seguire le orme di Williams e diventare un Micro Stakes Pro?

L’idea di registrare migliaia di mani low-stakes non sembra molto eccitante. Ma poi di nuovo, Williams si è guadagnata da vivere giocando a poker.

?
Dovresti considerare il suo percorso verso una vita da poker a tempo pieno?

Probabilmente no. Perfino lo stesso Williams ammette che le micro puntate non sono molto redditizie e possono essere un modo difficile per guadagnarsi da vivere.

“Sì, voglio dire, non consiglierei quello che ho fatto a molte persone. È stato un po ‘stupido ad essere onesti ”, ha detto ridendo.

“È strano perché si è trasformato in un’attività in cui insegno il gioco. Ma non credo sia stata una buona idea. Probabilmente guadagnavo circa $ 15 l’ora durante il mio picco con le puntate inferiori. Ho giocato le poste più alte, dove avrei fatto una media di più “.

Da allora BlackRain79 si è trasferito dal Canada alla Thailandia, dove il costo della vita è molto più economico. Nota che 15 dollari l’ora sono sufficienti per vivere in Thailandia. Williams apprezza anche la libertà che il poker gli ha dato.

In questi giorni, non passa innumerevoli ore a macinare piccoli profitti. È invece diventato un allenatore di poker e un imprenditore.

“Il lato commerciale è la maggioranza a questo punto. Il poker è una parte minore del mio reddito “, ha detto Williams. “È un’attività a tempo pieno con YouTube, il mio blog, tutti i libri. Faccio anche un po ‘di lavoro da freelance, scrivo per Poker News “.

Tuttavia, questo non vuol dire che BlackRain79 non pratichi ciò che predica al giorno d’oggi. Gioca ancora “una discreta quantità ogni mese per rimanere al top” e parla costantemente di strategia e rivede le mani con gli studenti.

Conclusione

Prima della carriera di Williams, pochi avrebbero pensato che guadagnarsi da vivere con il poker micro stakes fosse possibile. Tuttavia, ha dimostrato che può essere fatto con sufficiente diligenza.

Il problema, però, è che ci vuole uno sforzo incredibile per fare lo stesso di un lavoro normale. Lo stesso BlackRain79 guadagna solo circa $ 15 l’ora nei limiti più bassi.

Ha anche preso molto calore dalla sua famiglia durante il viaggio. Tuttavia, il micro stakes poker sembra ancora essere un modo praticabile per diventare un professionista del poker, anche se è solo part time.

Una chiave è avere la resistenza mentale per macinare migliaia di mani ogni giorno. Devi essere in grado di multi-tavolo molti tavoli e sostenere il tuo vantaggio nel processo.

Un altro fattore è il trasferimento. Williams ora vive in Thailandia, che costa circa il 100% in meno di Vancouver. Anche se non fai questa mossa drammatica, potresti almeno passare da uno stato o provincia più costoso a uno più economico.

Giocare a poker con micro stakes richiede più della semplice abilità come attività a tempo pieno. Ci vogliono anche ulteriori sacrifici per assicurarti di poter vivere la vita del poker a tempo pieno senza racimolare i penny insieme.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Quali sono le probabilità che il tuo animale domestico riceva il Coronavirus?

I 10 migliori libri sul gioco del poker