in

Come distribuire un gioco di poker casalingo

Se non hai mai giocato a poker in casa prima d’ora, ci sono alcune regole di etichetta che dovresti conoscere in anticipo.

La prima cosa è che, a meno che tu non stia usando carte di plastica (come le costose carte Kem che consiglio di acquistare), dovresti estrarre un nuovo mazzo di carte da trattare. Se stai ospitando, dipende da te. Se non lo sei, probabilmente non dovrai occuparti per primo.

Ma in ogni caso, la prima cosa che fai con quel mazzo di carte è mescolarlo. Devi mescolarlo sette volte per renderlo completamente casuale.

Mi piace consigliare di avere due mazzi di carte alla volta. In questo modo, non devi fermarti tra le mani per aspettare che qualcuno mischi le carte.

C’è sempre un mazzo mescolato pronto. Usa un mazzo rosso e uno blu in modo che le carte non vengano mai confuse.

Dopo aver mescolato il primo mazzo di carte, distribuisci una carta a ogni giocatore.

Solo uno alla volta fino a quando non viene scelto il mazziere.

Questo serve per determinare chi sarà il primo rivenditore.

Puoi decidere cosa determina il mazziere – potresti decidere che il primo giocatore a ottenere un asso è il mazziere. Potrebbe essere il jack o qualsiasi altra carta che ti piace. Assicurati solo di annunciarlo mentre distribuisci le carte una per una, a faccia in su.

Le trattative continuano da qui all’inizio del gioco. Il resto di questo post entrerà nei dettagli su come essere il dealer nel tuo gioco di poker casalingo.

Scelta del rivenditore

Era comune avere la scelta del dealer come regola che presiede a una partita di poker casalinga. Ciò significa solo che il banco decide quale gioco verrà giocato.

È più comune ora ospitare una partita di Texas Hold’em o una partita di Omaha, ma mi piace ancora ospitare una partita in casa con la scelta del croupier.

Se sei il mazziere, non perdere molto tempo a tormentarti nella scelta del gioco che pensi ti darà un vantaggio sugli altri giocatori. Basta annunciare qualcosa di semplice e andare avanti. La cosa peggiore che puoi fare in una partita di poker casalinga è rallentare il gioco per qualsiasi motivo.

Sei in carica

Nella maggior parte dei giochi a scelta del mazziere, il mazziere è responsabile. In effetti, per la maggior parte, il banco è responsabile della maggior parte dei giochi e fa la maggior parte dei giudizi su varie cose. Recentemente stavo distribuendo un gioco e qualcun altro ha deciso di intervenire per dire qualcosa a un altro giocatore.

A proposito, l’ho corretto molto velocemente.

“Ho capito”, gli ho detto.

Devi prestare attenzione a quanti giocatori sono al tavolo prima di annunciare la partita.

Se hai otto giocatori al tavolo, non puoi giocare a 7-card stud. Non hai abbastanza carte per questo. Avresti bisogno di 56 carte e ne hai solo 52.

Se hai regole speciali, devi annunciarle e spiegarle anche tu. Potresti giocare a baseball (una variante del 7-card stud) da quando avevi dieci anni, ma non puoi presumere che gli altri giocatori sappiano come giocare a quel gioco.

È tuo compito spiegarlo se non lo fanno.

Questo è uno dei motivi per cui suggerisco di restare con i giochi di base. Il poker è molto divertente senza dover inventare una dozzina di regole di variante con cui tutti possono stare al passo.

Quando distribuisci una partita di poker, dovresti sempre offrire al giocatore alla tua destra (o alla tua sinistra, secondo alcune regole della casa) l’opportunità di tagliare le carte. Dovrebbe tagliare il mazzo verso di te, anche se può scegliere di non tagliare il mazzo se lo desidera.

In caso di misdeal, il mazziere può fare il giudizio, ma puoi aspettarti un input dai giocatori. Anche molti giochi di poker casalinghi hanno regole specifiche per gli errori.

Trattare con stile

Suggerisco di mantenerlo semplice e di fare solo le basi: distribuire le carte una alla volta a ciascun giocatore. Non girarli a faccia in su a meno che non dovrebbero essere a faccia in su. Prenditi il ​​tuo tempo per evitare un errore.

io
Le carte girano intorno al tavolo alla tua sinistra, come le lancette di un orologio. Questo è vero per quasi tutto il resto al tavolo da poker oltre al taglio.

Alcuni mazzieri di poker amano tirare fuori le chiacchiere mentre trattano e hanno soprannomi per tutte le carte scoperte. Altri dealer annunciano blandamente le carte mentre vengono distribuite: asso di picche, regina di cuori, ecc. Tuttavia, gli altri dealer tengono la bocca chiusa.

È anche consuetudine annunciare possibili mani quando vedi carte scoperte. “Possibile colore” potrebbe essere qualcosa che annunceresti durante le operazioni.

Dovrebbero anche assicurarsi che i giocatori che scommettono mettano i loro soldi nel piatto e amministrano i piatti secondari quando escono. È inoltre necessario assicurarsi che gli scarti vengano gestiti correttamente. Ricorda, vanno nel fango.

Puoi persino imparare trucchi di prestigio per affrontare ancora più stile. Conosco un giocatore di carte che usa solo una mano per distribuire. Usa la stessa mano con cui tiene il mazzo per distribuire le carte.

Ci vuole un po ‘di pratica.

L’affare finale

Alla fine, qualcuno – di solito l’host – annuncerà che giocherai solo un certo numero di mani in più prima di chiamare una notte.

Se stai distribuendo l’ultima mano, dovresti pensare a distribuire un gioco che sia abbastanza interessante da creare una mano finale memorabile.

Spesso, questo implica la creazione di un gioco in cui puoi ottenere molti soldi in azione. Potresti annunciare che l’ante per la mano finale è doppio e anche le dimensioni della puntata sono doppie.

Oppure potresti annunciare un gioco che per sua stessa natura costruisce solo grandi vasi.

Le carte parlano

“Le carte parlano” è la regola standard in qualsiasi gioco di poker casalingo. Questo significa solo che le carte sono ciò che determina chi ha la mano migliore, NON ciò che il giocatore annuncia.

Se un giocatore ha una scala colore, ma annuncia solo una scala, la sua scala colore gioca ancora.

È il tuo lavoro come mazziere riconoscere le mani e indicare chi è il vero vincitore se qualcuno è confuso sulla forza della sua mano.

Alcuni consigli per l’hosting

Essere l’host non è la stessa cosa che essere il rivenditore, ma ecco comunque alcuni suggerimenti per l’host:

  • Sei responsabile di invitare un numero sufficiente di persone al gioco
  • Di solito cerchi da cinque a sette giocatori e dovresti dire loro in anticipo quando inizia la partita, dove stai giocando e qual è la posta in gioco.

  • Dovresti avere a disposizione alcuni tipi di rinfresco
  • Per tradizione, a casa mia, servo pizza surgelata e salsicce affumicate in salsa barbecue. Di solito ho a disposizione anche cubetti di formaggio e cracker. Ho giocato ad altri giochi in cui veniva servita birra e panini caldi in una pentola di terracotta, come le polpette o il barbecue.

  • Non essere timido nel chiedere alle persone di consumare gli snack
  • Di solito dico alle persone di acquistare per almeno $ 50 e portare un extra di $ 5 da applicare agli snack. Con sette giocatori a disposizione, il budget per gli snack è di $ 35. Diamine, con quel tipo di soldi, puoi persino comprare delle bibite gassate.

  • Un’altra opzione è potluck
  • Non c’è da vergognarsi nemmeno nel chiedere alle persone di portare un piatto da condividere.

    Quando dovrebbe essere il tuo gioco?

    La serata migliore per ospitare una partita di poker in casa è il giovedì sera. Ecco perché:

    Lunedì ti stai riprendendo sia dal primo giorno della settimana lavorativa che dal fine settimana. Così sono gli altri giocatori.

    Se giochi martedì, non hai nulla da aspettarti nel corso della settimana.

    Il mercoledì è riservato alla chiesa per alcuni giocatori di poker – che ci crediate o no.

    Il giovedì è il giorno migliore. È abbastanza tardi nella settimana perché le persone siano pronte a fare qualcosa di divertente. Inoltre, la maggior parte delle persone viene pagata venerdì. Quindi, anche se perdono soldi, riceveranno più soldi il giorno successivo.

    Il venerdì va bene, ma molte persone escono il venerdì sera. Questo limita il numero di giocatori che si presenteranno.

    Dovresti ospitare il tuo gioco a intervalli regolari e in un luogo ogni settimana se vuoi che abbia successo.

    Conclusione

    Gestire e ospitare una partita di poker a casa è più complicato di quanto alcuni pensano. Ho trattato quelle che penso siano le basi più importanti sopra.

    Ma so anche che molte persone lo fanno in modo diverso.

    Quali cambiamenti apporteresti a questa guida per gestire un gioco di poker casalingo in base a come lo fai nel tuo gioco casalingo?

    Fatemi sapere nei commenti.

    Commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Caricando...

    0

    Come 243 Ways Slots ha aperto la strada a Megaways

    Come pianificare il tuo gioco di poker casalingo