in

Chi sarà il capocannoniere del Mondiale del Brasile?

I Mondiali in Brasile 2014 contano la partecipazione delle migliori squadre al mondo e ci regalerà di sicuro delle incredibili emozioni, amplificate dal fatto che il Paese ospitante sia considerato da molti la patria stessa del calcio. Anche le arene dove verranno disputate le partite (dal Maracanà allo stadio di Sao Paulo) sono simboli della “fede” nel pallone e trasformeranno ogni match in una grande festa.

Come ogni Campionato mondiale, sono aperte le  scommesse mondiali  per decidere chi, tra tutti i giocatori delle squadre del Mondiale, si aggiudicherà il titolo di capocannoniere, cioè di giocatore che realizzerà il maggior numero di goal durante le partite. Per il momento, i nomi più accreditati all’ambitissimo titolo sono quelli di Lionel Messi, Cristiano Ronaldo e Neymar.

Messi è la star del Barcellona ed è considerato uno dei giocatori più forti al momento. Grazie al suo talento, la squadra barceloneta ha conquistato un titolo dopo l’altro. Forse il giocatore argentino ambisce adesso a regalare la Coppa del Mondo alla sua terra natale, riuscendo in questo modo ad entrare nella leggenda come fece a suo tempo Diego Armando Maradona, che sollevò la Coppa nel 1986. Soprannominato “la pulce” per la sua altezza e per la sua velocità, Messi ha 26 anni ed è originario di Rosario.

Cristiano Ronaldo è rivale di Messi da molti punti di vista: è anch’egli uno degli attaccanti più forti al mondo e soprattutto gioca nel Real Madrid, la squadra rivale del Barcellona di Messi. Classe 1985, capocannoniere della Liga e della Champions League e ben 4 reti durante il playoff contro la Svezia, Ronaldo spera nella consacrazione che questo Mondiale potrebbe rappresentare per lui e la sua carriera.

La vera promessa del campionato mondiale è però il brasiliano Neymar, appena ventiquattrenne e quindi ancora nel pieno della forza fisica. Premiato come miglior giocatore della Confederations Cup, ha dalla sua il talento e l’età, che potrebbe però essere anche il suo limite, mostrando un profilo ancora acerbo e un carattere ancora poco maturo. Neymar è ambidestro, sferra i suoi colpi in attacco partendo da sinistra e pur non essendo troppo robusto è molto agile, veloce nei colpi di testa e soprattutto superlativo nel dribbling.
 
Oltre alla rosa dei 3 calciatori appena descritti, nelle squadre classificate alla fase finale dei Mondiali 2014 ci sono molti altri talenti indiscutibili. Il primo è Van Persie, che gioca con la maglia arancione (olandese) e che è il miglior marcatore di sempre nella storia della nazionale orange con 41 reti. Non possiamo dimenticare Edison Cavani, che oltre ad essere ambidestro ha il pregio di poter essere utilizzato come prima punta (il suo ruolo preferito), punta esterna o seconda punta. Un altro bomber rivelazione della competizione potrebbe essere Edin Dzeko, della Bosnia Herzegovina, forse svantaggiato solo da una squadra che non è ancora ai livelli di quelle top.
 

Prime Casino

Craps