in

Aggiornamento settimanale sul poker: 13 luglio 2020

Anche con così tante cose nel mondo, le notizie sul poker continuano ad arrivare veloci e furiose. Aiuta il fatto che l’edizione online delle World Series of Poker sia in pieno effetto, offrendo tutti i tipi di racconti sia ridicoli che sublimi. Ma ci sono stati altri sviluppi nel mondo del poker, online e offline, la scorsa settimana che meritano di essere notati.

Con questo in mente, diamo un’occhiata a tutto ciò che è accaduto.

Negreanu nelle notizie

I fan del poker devono essere grati a Daniel Negreanu per averci intrattenuto in questi ultimi mesi. La maggior parte dei grandi nomi nel mondo del poker sono stati fuori dal ciclo delle notizie, che è quello che ti aspetteresti durante questo periodo. Ma Negreanu sembra essere un parafulmine per attirare l’attenzione.

Negreanu ha attivamente scommesso su quanti braccialetti avrebbe vinto negli eventi online delle World Series of Poker quest’anno. Nel caso ve lo stiate chiedendo, è ancora sullo zero. Ma ha incassato piccole somme in alcuni degli eventi tenuti finora.

Questa settimana è stata particolarmente interessante per Negreanu. E, in entrambi i casi, quello che gli è successo è effettivamente rilevante per la maggior parte dei giocatori di poker.

Mercoledì scorso sono arrivate le prime lamentele sul fatto che Bank of America stava chiudendo il suo conto. Mentre Bank of America non ha fornito una ragione specifica nella verbosità che Negreanu ha twittato ai suoi follower, puoi immaginare che ci fosse una sorta di bandiera rossa che è emersa a causa delle grandi somme dei suoi soldi che andavano al gioco.

Ovviamente, la cosa strana è che le somme che Negreanu sta spendendo per partecipare alle World Series of Poker sono perfettamente legali. Ma per lo stesso motivo, Bank of America è completamente entro i suoi otto anni per chiudere tutti i conti che ritengono opportuno. È tutto a posto nei documenti che firmi quando apri un account.

La lezione qui è simile a quella appresa nel modo più duro dai giocatori di casinò online che non guardano le opzioni di finanziamento a loro disposizione quando si iscrivono a un particolare sito web di gioco d’azzardo. Non sembra essere un problema finché non lo diventa.

È dubbio che Negreanu avrà difficoltà a trovare una banca disposta ad accettare i suoi affari in futuro. Ma l’incidente indica una disconnessione tra il modo in cui le banche ei giocatori di poker vedono il passatempo.

Più tardi nella settimana, Negreanu ha sofferto di un altro mal di testa quando è stato escluso da una mano in uno degli eventi WSOP a causa di un problema tecnico del computer. Poiché tutto ciò che accade con lui tende a diventare virale, un video della reazione esplosiva di Negreanu a questo ha fatto il giro.

Naturalmente, se qualcuno di noi si fosse seduto allo stesso posto, probabilmente avremmo avuto la stessa reazione. E evidenzia un problema che può sorgere in qualsiasi momento nel gioco online.

Anche se tutti sono pronti a elogiare i tornei online come alternativa a quelli reali, la possibilità di qualche tipo di malfunzionamento è un’ombra che incombe sul procedimento. Possiamo solo sperare che un guasto intempestivo non rovini uno di questi eventi se accade in una mano cruciale e decisiva per il torneo.

Pennsylvania Poker si arrabbia

La Pennsylvania è uno stato un po ‘sottovalutato quando si parla di gioco d’azzardo. In effetti, è stato uno dei primi stati a fare il salto nel gioco d’azzardo nei casinò che in precedenza era stato solo il dominio del Nevada e del New Jersey per decenni. Inoltre, il successo dei casinò della Pennsylvania è uno dei motivi principali a cui gli esperti indicano quando cercano di chiarire il declino di Atlantic City.

La cosa strana è che tutto questo è accaduto in uno stato che è stato generalmente lento a sistemare le questioni del gioco d’azzardo sul fronte normativo. Questo è uno dei motivi per cui i giocatori d’azzardo online della Pennsylvania sono sfortunati per gli eventi online delle World Series of Poker a meno che non si rechino nel New Jersey o nel Nevada.

Tuttavia, le cose potrebbero presto cambiare. Party Poker, WSOP.com e 888 hanno recentemente fatto breccia in termini di apertura delle loro porte nello stato. Si unirebbero a PokerStars, che è l’entità trincerata del poker nello Stato di Keystone.

Con la notizia che esce questa settimana da molte delle organizzazioni di cui sopra che i lanci morbidi potrebbero arrivare nei mesi a venire, sembra una questione di tempo prima che ci sarà molta più concorrenza per l’azione del giocatore di poker nello stato reale presto. Più concorrenza fa sempre bene al giocatore, poiché significa che puoi scegliere il tuo gioco invece di essere costretto a farlo.

Significa anche che, se le World Series of Poker continueranno ad avere una presenza online il prossimo anno, la Pennsylvania potrebbe essere uno dei fulcri di quell’attività. I casinò all’interno dello stato potrebbero anche diventare più di una destinazione, ammesso che si possa tornare al punto in cui folle di persone possono riunirsi senza preoccupazioni.

Il grande, grande cieco

I giocatori di poker professionisti sono di solito i tipi che sanno come affrontare la perdita dei loro soldi di buy-in. Tuttavia, alcuni giocatori di poker australiani hanno ottenuto molto più di quanto si aspettassero la scorsa settimana, in termini di perdite.

Sembra che Victoria, uno degli stati australiani, abbia istituito una repressione nei confronti di coloro che violano i regolamenti di blocco. Colpito in questo travolgente takedown è stato un gioco di poker all’interno di una casa che comprendeva 13 giocatori. Ognuno di questi giocatori è stato multato di $ 1.652 in dollari australiani, che ammonta a circa $ 1.150 USD.

Ovviamente, negli Stati Uniti non vengono comminate sanzioni del genere. Ma è comunque una buona idea praticare il buon senso quando si tratta di grandi raduni sociali. Queste persone non l’hanno fatto e hanno pagato il prezzo.

Ci si chiede se il piatto fosse abbastanza grande il vincitore finale di quella partita casalinga è stato in grado di compensare le proprie perdite. Per quanto riguarda gli anche-rans, beh, hanno affrontato un grave doppio smacco: quello che hanno perso al tavolo e quello che hanno perso per la legge.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Quali sono le probabilità che il tuo animale domestico riceva il Coronavirus?

I 10 migliori libri sul gioco del poker