in

7 segnali per iniziare una carriera nel poker

Se hai guardato il poker in televisione, o se hai giocato a una partita casalinga locale e hai vinto molti soldi, potresti pensare che sia ora di iniziare una carriera come professionista di poker statunitense.

Giocare a poker serio non è per tutti. Le caratteristiche personali che rendono qualcuno bravo nel gioco sono ben note, però.

Ecco sette segnali che potresti voler pensare di iniziare una carriera nel poker.

1 – Le persone ti descrivono come paziente

I giocatori di poker impazienti stanno perdendo giocatori di poker. Se non sei in grado di aspettare le carte giuste nella giusta posizione, non sarai in grado di vincere a poker.

Giocare a Texas Hold’em o qualsiasi altro tipo di gioco di poker implica scegliere i tuoi punti e le tue situazioni. Se sei coinvolto nelle mani solo perché sei annoiato o semplicemente perché ti senti come se avessi già aspettato troppo a lungo per ottenere una mano, il poker serio probabilmente non fa per te.

È controintuitivo, ma gran parte del tuo successo nel poker verrà da ciò che non fai piuttosto che da ciò che fai.

Piegare molto è essenziale. Non ti piegherai molto se sei impaziente di entrare in azione. E se non riesci a sentirti a tuo agio a foldare mani cattive più a lungo di quanto pensi di “dover”, non puoi vincere a poker nel lungo periodo.

2 – Sei bravo in matematica

Molte persone sottovalutano quanto la matematica sia coinvolta nel giocare un buon poker. Non penso che tu abbia bisogno dell’equivalente di una laurea in matematica per vincere, ma dovresti essere migliore della media in aritmetica di base. Vincere a poker implica mettersi ripetutamente in situazioni di aspettative positive.

Non puoi farlo se non sei abbastanza bravo in matematica da riconoscere le aspettative matematiche in situazioni specifiche.

Ecco un esempio:

Un progetto di colore può essere una mano redditizia o una mano non redditizia, a seconda della situazione. Se hai quattro carte per un colore, ci sono sempre nove carte rimaste nel mazzo che possono completare la tua mano.

Se stai giocando a Texas Hold’em e hai quattro carte per un colore al flop, hai circa 1 probabilità su 3 di fare il tuo colore.

È redditizio rimanere in quella mano? Dipende da quanti soldi vincerai. Perderai con questa mano due volte su tre, a parità di tutto il resto.

Quindi, devi essere in grado di vincere abbastanza soldi in 1/3 del tempo per renderlo utile per il resto del tempo. Ciò richiede alcuni semplici calcoli e alcune stime. E questo è solo un esempio di una situazione comune, e ho semplificato la matematica solo per darti un’idea.

Per i veri giocatori di poker USA seri, c’è ancora di più da calcolare e considerare.

3 – Rimani con un budget di gioco

Sai quali sono le tue spese mensili? Hai stime di quanto spendi per la spesa ogni settimana o ogni mese? Hai un importo stanziato per l’intrattenimento in un determinato periodo di tempo?

Le persone che mettono in preventivo i propri soldi tendono a fare meglio a poker. la gestione del bankroll in denaro reale è una delle abilità più critiche che un giocatore di poker possa avere. Se non puoi gestire le tue finanze personali in modo ragionevole, avrai difficoltà a gestire in modo ragionevole un bankroll di poker.

Devi essere il tipo di persona che prende i soldi dalla parte superiore del suo bankroll per pagare le bollette solo quando te lo puoi permettere. Devi anche essere il tipo di persona che può risparmiare un bankroll abbastanza grande per giocare a poker per cominciare.

io
E il bankroll del poker dovrebbe consistere in soldi che non ti servono per nessun altro motivo.

Dovresti risparmiare sei mesi di spese di soggiorno. Dovresti avere un’assicurazione auto, un’assicurazione sanitaria e un’assicurazione sulla vita. Le tue bollette dovrebbero essere pagate e non dovresti avere molti debiti diversi da un pagamento per l’auto e un mutuo.

La gestione del denaro è molto più importante per un giocatore di poker che sapere quando chiamare il bluff di qualcuno.

4 – Hai molta autodisciplina e autocontrollo

Questo, ovviamente, riguarda l’essere pazienti. Ma è più di questo.

I giocatori disciplinati evitano di arrabbiarsi e di agire in base a quella rabbia. È più che essere disposti ad aspettare. Questo è essere in grado di controllare la tua tendenza a reagire agli inevitabili insulti percepiti che subirai per mano degli dei del poker.

Quali sono alcuni segni di autodisciplina e autocontrollo? Vai a letto alla stessa ora ogni sera? Ti alzi alla stessa ora ogni mattina, anche quando sei più stanco del solito?

Tieni un diario alimentare? Hai un peso sano? Mantenere un peso sano richiede autodisciplina e autocontrollo. Ti alleni più volte alla settimana, di solito alla stessa ora?

Se hai buone abitudini sane che mantieni nella tua vita, probabilmente hai una quantità adeguata di disciplina. È questione di mantenere le promesse che fai a te stesso e agli altri.

5 – Ti piacciono le persone

È difficile fare un gioco con le persone per vivere se non ti piace stare con le persone. Gli estroversi spesso fanno meglio a poker. Gli introversi, d’altra parte, potrebbero trovare noioso il poker.

Naturalmente, se giochi a poker online, puoi farla franca essendo un introverso.

Ma se hai intenzione di giocare a poker dal vivo con soldi veri, e la maggior parte dei professionisti lo fa, dovresti divertirti a parlare con un’ampia varietà di persone.

Non gioco molto a poker nei casinò online con croupier dal vivo – non tanto quanto vorrei, comunque – ma quando lo faccio, incontro persone di ogni ceto sociale. Ho giocato a poker con ricchi e poveri, giovani e anziani, loquaci e tranquilli.

Mi piace stare con tutti loro. E uno dei vantaggi di essere una “persona popolare” è che i giochi in cui le persone si divertono tendono ad essere più sciolti e più redditizi. Se riesci a convincere i tuoi avversari che si stanno divertendo, rimarranno e giocheranno con te.

Alla maggior parte di loro non dispiacerà nemmeno perdere parte dei loro soldi per te. Si convinceranno persino che è stata più fortuna che altro.

6 – Sei persistente

Affronterai un certo numero di fallimenti nel tuo viaggio da talentuoso dilettante a giocatore di poker professionista. Hai quello che serve per continuare a provare anche se fallisci e fallisci di nuovo?

Come fai a sapere se sei persistente? È solo questione di sapere se è probabile che rinunci a qualcosa. Se non ti arrendi mai, sei persistente.

Recentemente ho letto un interessante articolo di affari. L’idea aveva qualcosa a che fare con la migliore risposta alla domanda del colloquio di lavoro: “Raccontami un po ‘di te”.

L’intervistato in questa situazione ha risposto: “Ho scalato l’Everest e le montagne più alte di tutti i continenti”. Questo mi dice tutto quello che devo sapere su una prospettiva di lavoro.

È anche qualcuno che preferirei non affrontare al tavolo da poker.

7 – Sei orientato agli obiettivi

Cosa significa essere orientati agli obiettivi? Significa che hai la tendenza a fissare obiettivi specifici negli sforzi della tua vita, e poi pianifichi per raggiungere quegli obiettivi.

Di solito scrivi questi obiettivi su carta e stabilisci le scadenze per raggiungerli. Sei anche disposto a cambiare i tuoi piani man mano che le situazioni cambiano e mentre apprendi nuove informazioni.

Qualcuno che “vuole solo giocare a poker professionalmente” non è abbastanza orientato agli obiettivi. Qualcuno che vuole guadagnare $ 100.000 all’anno giocando a poker con soldi veri nei prossimi 12 mesi è orientato agli obiettivi. Qualcuno che è davvero bravo a stabilire e raggiungere gli obiettivi smetterà anche di questo.

Ad esempio, potresti sapere che giocherai a poker per 20 ore a settimana, 50 settimane all’anno. Sono 1000 ore ai tavoli.

Per guadagnare $ 100.000 all’anno giocando a poker negli Stati Uniti 20 ore alla settimana, devi vincere in media $ 100 l’ora. Devi anche renderti conto che questa è una media.

Alcune ore andrai in pareggio. Altre ore, vincerai $ 300. E a volte, perderai $ 100 in un’ora. Non saprai come stai se non stai tenendo dei registri, ma i realizzatori di obiettivi tengono sempre i registri.

Conclusione

Non c’è alcuna garanzia che se soddisfi tutti e sette questi criteri sarai un giocatore di poker statunitense vincente. Ma sarei più disposto a puntare un giocatore di poker che soddisfa questi criteri di uno a cui mancano alcune di queste qualità.

E tu? Possiedi queste qualità? Stai pensando di diventare un professionista?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Devi visitare questi 3 casinò di Detroit

Come funziona il tavolo dei dadi (per principianti)