in

7 cose che i commercianti di casinò odiano

Che si tratti di un secondo lavoro per un reddito extra o di una carriera, distribuire le carte in un casinò può essere un lavoro eccellente per molti. I dealer sono alcune delle persone più influenti in un casinò.

In genere sono considerati il ​​volto dei casinò a causa del loro livello di interazione con i clienti dei casinò. I dealer sono generalmente abili non solo nel distribuire le carte, ma nel gestire quotidianamente una varietà di fattori.

Nei miei anni di gioco d’azzardo, ho coinvolto tutti i croupier che ho avuto in una conversazione. Ho anche sviluppato delle grandi amicizie lungo la strada.

Come la maggior parte dei lavori, la distribuzione delle carte ha i suoi lati positivi e negativi che i mazzieri sono costretti a gestire. Per la maggior parte, i croupier possono fondersi con lo sfondo di un casinò e diventare un ripensamento.

Tuttavia, qualsiasi giocatore che si rispetti dovrebbe assicurarsi di essere cortese e gentile con i croupier, indipendentemente dal risultato del viaggio di gioco. Se pensi di aver fregato un rivenditore nel modo sbagliato in passato, ecco un modo per scoprirlo.

Queste sono le sette cose che i concessionari di casinò non sopportano del loro lavoro.

1 – Giocatori odiosi

Il gioco d’azzardo è un’attività eccitante ed emotivamente carica. I dealer comprendono che la maggior parte dei giochi che trattano sono competitivi e possono provocare un rapido scambio emotivo tra le mani.

Tuttavia, i giocatori d’azzardo che sono perennemente rumorosi e spacconi sono alcuni dei tipi di giocatori meno popolari.

Immagina di essere al tuo lavoro quotidiano e uno dei tuoi clienti entra nel tuo posto di lavoro e inizia a urlare a intermittenza. Non sembra così divertente, vero?

Ancora una volta, alla maggior parte dei dealer non importa che i giocatori si eccitino. In effetti, la maggior parte si diverte quando i loro clienti sono di umore piacevole e stanno vincendo denaro. Più soldi significa più mance.

I giocatori che si siedono immediatamente al tavolo e diventano la persona più rumorosa del casinò sono difficili da affrontare. Se giochi costantemente, ti sei sicuramente seduto accanto a questo tipo di giocatore.

In caso contrario, almeno li hai visti in azione. Hai la possibilità di cambiare tavolo, mentre i dealer sono bloccati lì fino alla loro pausa.

2 – Giocatori che non seguono l’etichetta del casinò

C’è una differenza tra i nuovi giocatori che sono desiderosi di imparare e i nuovi giocatori che si rifiutano di seguire le indicazioni più elementari. Come dice un mazziere che conosco, distribuire le carte ai giocatori che non seguono l’etichetta di base del casinò è come allevare i gatti.

Ascolta, l’etichetta del tavolo è qualcosa che la maggior parte dei giocatori impara nel tempo e non c’è colpa nel commettere alcuni errori innocui.

Quando gli errori si trasformano in errori più eclatanti, può rallentare il gioco o persino portare ad altri giocatori d’azzardo che ne sono influenzati negativamente. Il motivo per cui i dealer non possono sopportare di avere a che fare con giocatori che dimostrano un’etichetta scorretta è perché non è loro compito fare da babysitter ai giocatori.

Inoltre, quando il ritmo del gioco rallenta, ci sono meno mani, il che può significare meno suggerimenti per i croupier.

La maggior parte dei dealer è disposta a offrire consigli e aiutare a guidare i nuovi giocatori attraverso le loro prime esperienze al casinò. Tuttavia, errori consistenti sono frustranti per altri giocatori e, a loro volta, un mal di testa per i concessionari.

3 – Gestione dei giocatori d’azzardo ubriachi

Quando si tratta del tipo di giocatore più impegnativo da affrontare, i giocatori ubriachi sono in cima alla lista. Per alcuni giocatori, giocare a carte e bere vanno di pari passo.

Ma, a un certo punto, le bevande possono portare a una spirale discendente per i singoli giocatori. Ciò è particolarmente vero quando si tratta di alcol gratuito.

La maggior parte dei dealer ti dirà che gli piace quando il loro tavolo sta vincendo. Contrariamente alla credenza popolare, il banco non ha skin nel gioco.

Quando i giocatori d’azzardo si ubriacano, diventa più difficile per loro prendere decisioni giuste. I giocatori d’azzardo ubriachi tendono a essere sciatti quando si tratta di seguire l’etichetta del casinò e persino di attenersi alle cortesie comuni di base.

Sfortunatamente, ho passato più tempo di quanto vorrei accanto a giocatori d’azzardo ubriachi. Guardarli scendere lentamente in uno stato di torpore da ubriachi è come guardare un treno naufragato.

È difficile da guardare, ma sembra che tu non riesca a voltare le spalle. Ciò è particolarmente vero per i concessionari che devono assicurarsi che questi rivenditori evitino di commettere errori catastrofici. Sono previste bevande versate, il che si traduce in un tavolo chiuso per la pulizia.

Inoltre, la maggior parte dei dealer afferma che è dolorosamente evidente che alcuni giocatori d’azzardo non vogliono interagire con giocatori ubriachi che vogliono essere amici di tutti.

Sebbene i casinò preferiscano non perdere affari quando possibile, i giocatori d’azzardo possono essere cacciati dai casinò se si spingono troppo oltre.

4 – Giocatori che non danno la mancia

I commercianti guadagnano la maggior parte dei loro soldi dalle mance. Dovrebbe essere di dominio pubblico.

Non lo sapresti sulla base del rifiuto di qualche giocatore d’azzardo di dare la mancia. La maggior parte dei concessionari sono professionisti perfetti che meritano di essere ricompensati per le capacità che utilizzano sul lavoro.

Niente è più tragico che vedere un giocatore vincere una mano gigante e non dare la mancia al banco. Il più delle volte, ti aspetti che diano la mancia alla fine della notte. Ma quando colorano le loro fiches per tornare a casa, lasciano il mazziere a bocca aperta.

Fa parte del lavoro. I rivenditori, come altri membri del settore dei servizi, sono stati tutti irrigiditi sui suggerimenti.

Ma questa realtà non rende più facile quando i giocatori dimenticano o rifiutano di dare la mancia. Se sei nuovo nei casinò, ricordati sempre di dare la mancia.

5 – Giocatori d’azzardo che fumano

È sempre buona regola chiedere al tuo rivenditore e ai tuoi compagni di tavolo se a loro importa che tu fumi ai tavoli, se sigarette, sigari o anche solo uno svapo.

Se i dealer trovano un lavoro in un casinò, interagiranno con i giocatori che preferiscono fumare mentre giocano a carte.

Ma ciò non significa che sia piacevole respirare il fumo passivo durante un intero turno. I dealer apprezzano davvero i giocatori che chiedono per primi.

Se ti viene detto che non è un problema, soffia via il fumo dalla faccia del rivenditore. Sii gentile.

Alcuni spacciatori con cui ho parlato dicono che sembra che alcuni giocatori d’azzardo facciano un gioco per vedere quanto fumo di sigaro possono soffiare loro in faccia. Ancora una volta, capiscono che viene con il territorio. È sempre un bel gesto far sentire i rivenditori a proprio agio nel loro ambiente di lavoro.

6 – Giocatori che incolpano tutti tranne se stessi

Qualunque sia la ragione, alcuni giocatori tendono a pensare che il lavoro dei dealer sia rubare i loro soldi. Se sei il tipo di giocatore che è polemico e combattivo nei confronti dei giocatori, riesamina il modo in cui tratti i dipendenti del casinò.

I dealer sanno che quando ci sono molti soldi sul tavolo, le emozioni possono essere alte. Come ho detto, a nessuno piace guardare qualcuno che perde molti soldi.

Tuttavia, quando i giocatori d’azzardo decidono di sfogare la loro rabbia sul banco o su altri giocatori al tavolo, le cose possono andare rapidamente a sud. Come il giocatore d’azzardo eccessivamente odioso di cui ho parlato prima, ci sono buone probabilità che tu abbia interagito con qualcuno come questo.

Quando chiedo ai croupier la loro parte meno preferita del lavoro 9 volte su 10, mi dicono che viene rimproverato per le carte che distribuiscono. Crea un senso di impotenza per i dealer che non hanno alcun controllo sul margine della casa nei casinò.

Ancora una volta, i giocatori d’azzardo hanno sempre l’opportunità di prendere le distanze da questo tipo di persone, ma i dealer sono bloccati con loro.

7 – Guardare i tossicodipendenti del gioco d’azzardo perdere soldi

La parte più sconvolgente del lavoro di un dealer è guardare i tossicodipendenti che passano attraverso il casinò il giorno dello stipendio per spendere i loro sudati guadagni. Diversi commercianti dicono di aver conosciuto questi giocatori nel corso degli anni, ed è preoccupante vedere le loro vite andare fuori controllo.

Un commerciante che conosco mi ha parlato di un signore che ha ricevuto aiuto per la sua dipendenza dal gioco e non l’ha visto per quasi un anno. Tuttavia, non poteva vincere i suoi demoni.

È tornato alle stesse abitudini di perdere l’intero assegno in una sola seduta. È uno degli aspetti negativi del lavoro che molti rivenditori hanno dovuto affrontare e non diventa più facile da affrontare.

Conclusione

Per la maggior parte, i concessionari amano il loro lavoro. È una buona fonte di reddito in un ambiente di lavoro tipicamente divertente ed eccitante. Ma, dal momento che i dealer devono interagire con così tanti diversi tipi di giocatori d’azzardo, ci saranno sicuramente dei brutti giorni e dei clienti indisciplinati.

Per i giocatori d’azzardo che pensano di aver agito come alcune delle persone di cui ho parlato in questo post, ricorda che i dealer sono solo persone normali che cercano di guadagnarsi da vivere. La maggior parte dei croupier sono persone fantastiche e sono fondamentali nella vita quotidiana all’interno di un casinò.

La prossima volta che sei al casinò, prendi in considerazione l’idea di iniziare una conversazione se ne hanno voglia, in modo da poter scegliere il loro cervello sull’attività. Infine, ricordati sempre di dare la mancia ai tuoi rivenditori.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come fai a sapere quando smettere di giocare?

Due dei casinò più popolari che le donne amano