in

5 trappole principali I giocatori di poker principianti vengono presi

Imparare a giocare a poker può essere un’esperienza molto impegnativa.

Una volta che conosci le  regole di base del Texas Holdem  , puoi almeno funzionare. Ma sarai comunque un completo novellino quando si tratta di giocare bene. Come principiante del poker potresti trovarti bloccato in un solco in termini di gioco. Quindi, facendo gli stessi errori più e più volte. A volte (spesso) non riconoscerai nemmeno cosa hai sbagliato. Non tutto è perduto, però!

Siamo qui per aiutarti a superare quella dolorosa gobba da principiante del poker e sulla buona strada per un gioco di poker solido e vincente. Continua a leggere per scoprire cinque trappole in cui i nuovi giocatori di poker si trovano comunemente bloccati e per suggerimenti strategici su come evitarle.

Le 5 migliori trappole del poker per principianti

1) Giocare troppe mani prima del flop

Questa è la più grande trappola di tutte le trappole facili da cadere per i nuovi giocatori di poker. 

I nuovi giocatori giocano  lontano  troppe mani pre-flop. Se guardi il poker in TV, può sembrare che i giocatori stiano giocando ogni mano, ma in realtà stanno foldando MOLTO più di quanto vedi.

Quando si sceglie una mano di poker da giocare prima del flop, deve soddisfare determinati requisiti. In effetti dovresti giocare solo il 19-24% di tutte le tue mani e passare il resto!

Maggiori informazioni sulla corretta selezione delle mani di poker:

  • Come non succhiare a poker: gioca meno mani
  • Come giocare correttamente a Texas Hold’em prima del flop
  • Texas Hold’em Starting Hands Cheat Sheet

2) Prendere le mani troppo oltre il flop

Questa è un’estensione della trappola precedente. Non solo la maggior parte dei principianti gioca troppe mani; vanno troppo in là con loro.

Molti giocatori portano al river una coppia o un progetto qualsiasi. Generalmente dovresti continuare con solo una coppia alta o migliore o un progetto forte.

3) Giocare in base al “sentire” piuttosto che alle carte, alle situazioni e alla matematica

Molti nuovi giocatori giocano le mani perché hanno un “feeling” su di loro. Questo è sbagliato. Il poker è un gioco matematico : tutto ciò che può accadere si riduce a probabilità.

Pertanto, dovresti giocare una mano solo perché ha buone probabilità di vincere, non perché ti senti fortunato o ti senti dovuto.

Giochi una mano perché la situazione impone che a lungo termine, giocando quella mano, guadagnerai dei soldi.

4) Lascia che le tue emozioni abbiano la meglio su di te

Il poker può essere un gioco stressante. Se perdi un paio di mani e inizi a lasciare che le tue emozioni abbiano la meglio su di te, inizierai a prendere decisioni sbagliate.

Il poker è tutto basato sulle decisioni; per fare i migliori possibili significa che devi affrontare il processo decisionale con uno stato d’animo chiaro. 

5) Pensare a breve termine

Molti giocatori faranno una giocata corretta, perderanno il piatto e ritroveranno se stessi. Diranno: “Oh, avrei dovuto foldare una coppia di assi perché ha finito per fare una scala”.

Questo è sbagliato. Se guadagni i tuoi soldi, è la giocata corretta se vinci o perdi. Il poker è un gioco a lungo termine . Puoi prendere tutte le decisioni giuste e comunque perdere frequentemente nel corso di un giorno, una settimana o anche un mese.

Questo perché è coinvolta molta fortuna a breve termine. Tuttavia, a lungo termine, i cattivi giocatori perderanno più tempo e i buoni vinceranno.

In sintesi:

  • Riduci il numero di mani che giochi prima del flop
  • Piega finché la piegatura è buona
  • Basa le tue decisioni su fattori concreti
  • Tieni sotto controllo le tue emozioni
  • Assumi una prospettiva a lungo termine quando valuti un’azione potenziale.

Tieni a mente queste nozioni di base e imparerai il gioco senza spendere una fortuna.

Suggerimenti bonus: 5 modi in cui i principianti perdono il loro intero stack

Una comune afflizione del poker per principianti – e uno dei motivi per cui tutti gli squali amano i noob – è la tendenza a rimanere impilati (cioè a perdere l’intera pila di fiches) in situazioni che ne valgono la pena.

Essere un principiante in un gioco No-Limit può essere un’esperienza emozionante, ma costosa. Gli squali cercano sempre di sfruttare la propensione di un principiante per ottenere tutto.

La chiave per fare soldi a poker, che tutti i professionisti conoscono fin troppo bene, è dedicare tanto impegno a ridurre al minimo le perdite quanto a massimizzare le vincite.

Ecco alcuni esempi precauzionali di passi falsi classici per principianti. Leggili e regola il tuo gioco di conseguenza.

Impara a leggere il tabellone o finirai per sembrare un idiota con il jack-high.

5) Leggere male il consiglio

Uno dei più grandi errori che fanno i principianti è  leggere male la tavola o la propria mano .

Non c’è niente di più demoralizzante che andare all-in, dire “ho preso la scala” e girare una scala di quattro.

Di solito il tavolo impiega circa cinque secondi per valutare le cose prima di farti sapere: “In realtà, hai un jack alto”.

Ma questo è un grosso errore interpretato. Più comunemente, i principianti perderanno le possibili scale o vampate là fuori.

I giocatori con la migliore doppia coppia chiameranno con entusiasmo una puntata all-in, senza rendersi conto che J ♥ Q ♥ non è così forte sul board Q ♣ T ♥ J ♦ 9 ♦ 4 ♥. Questi giocatori sono sempre un po ‘scioccati nel vedere il piatto che viene spinto al posto di qualcun altro.

Se stai  giocando online , i progetti di colore possono essere raccolti molto più facilmente  passando a un mazzo a quattro colori . Se hai intenzione di suonare la maggior parte dal vivo, prova la regola dei 10 secondi, il che significa che prenditi sempre 10 secondi interi prima di agire.

Per prima cosa, ti sentirai meno affrettato. Per due, avrai il tempo di prestare maggiore attenzione al tabellone.

  • Come determinare la mano vincente nel poker
  • Classifica delle mani di poker

4) Fare scogliere stupide

Dan Harrington  chiama i tipici bluff per principianti “bluff da tunnel oscuri”.

Sapere che non puoi vincere il piatto a meno che tu non  faccia passare il tuo avversario  è un solido pezzo di intelligenza, ma è dannoso se non sei consapevole che il tuo avversario ha i dadi o non folderà per nessuna scommessa.

Se uno di questi è il caso, non hai davvero modo di vincere il piatto. Vedere il tuo bluff all-in essere chiamato istantaneamente è un’esperienza deprimente.

In queste situazioni, il vecchio cliché “Un po ‘di conoscenza è una cosa pericolosa” suona vero.

3) Superare te stesso

A volte ai principianti piace pensare di essere molto più abili al tavolo da poker di quanto non siano in realtà. Questa può essere una cosa molto buona o molto costosa.

L’illusione diventa costosa quando un giocatore inizia a battere se stesso.

Superare te stesso come principiante significa cercare di essere creativo o astuto. Quando non comprendi abbastanza bene le complessità del gioco, la tua creatività si ritorce contro il più delle volte.

Un esempio di come superare te stesso è mascherare abilmente la tua grande mano. Lo giochi come se fossi incredibilmente debole, disposto a passare a qualsiasi cosa.

Quando chiami in modo fluido la piccola puntata sonda del tuo avversario, permettendogli di colpire il suo istinto al turn, fai scattare la tua trappola, facendo check-raise al tuo rivale che ora ha i dadi.

Il tuo avversario, che era disposto a passare a qualsiasi dimostrazione di forza al flop, ora sta ottenendo tutte le tue chip senza dover nemmeno pensare a cosa stava succedendo nella mano.

Un principiante può essere particolarmente tentato di superare se stesso quando riceve una lettura legittima di debolezza. È sicuro al 100% che la puntata all-in del suo avversario sia un bluff: sa che il suo avversario non ha nulla. Quindi chiama all-in con la sua mano senza coppia, otto alta.

È la frequenza con cui qualcuno fa una chiamata importante perché “sapeva” che il suo avversario “non aveva nulla”. Se hai meno di asso-alto, è probabile che il “niente” del tuo avversario sia effettivamente migliore della tua mano.

La morale è riassunta bene da un classico detto del poker:

  • “Quando bluffi, il più delle volte stai effettivamente scommettendo con la mano migliore.”

2) Chiamare il tuo stack in caso di pareggio

Qual è il problema con i principianti e i progetti di colore? È diventato quasi impossibile fare in modo che un principiante foldi un progetto di colore, per qualsiasi somma di denaro.

Quasi tutti questi principianti hanno letto i libri e sono consapevoli dell’idea delle  pot odds , affermano di capirla, snocciolano termini come  implicite odds , equity e pot-committed, e tuttavia chiamano ancora l’intero stack sulle teste di progetto -su.

Non solo, questi principianti non hanno rispetto per un board accoppiato, non esitando a chiamare il loro stack su un progetto di colore mentre disegnano completamente morti per la barca. In un cash game è quasi sempre sconsigliabile andare in rovina solo con un pareggio.

Butta via quel KK!

1) Sposarsi con le mani

La ragione principale per cui un principiante perde il suo stack è facilmente sposandosi con una mano.

Indipendentemente dall’azione, dal board o da altri fattori che mostrano chiaramente che sono battuti, la maggior parte dei giocatori principianti non è semplicemente in grado di passare una  mano iniziale premium .

È come se dopo aver ricevuto AA, KK o QQ, il giocatore si fermasse e pensasse che fossero indistruttibili. Questi principianti devono rendersi conto che anche una coppia di assi non è altro che una coppia.

Se puoi evitarlo,  non andare mai in rovina tenendone solo un paio.

Anche le mani iniziali non premium avranno i principianti all’altare dopo aver centrato un forte flop. Flopping bottom two è un esempio di mano con cui i principianti si sposano facilmente.

Sebbene questa mano sia molto forte, l’unico avversario disposto a mettere grossi soldi nel piatto, con eccezioni molto rare, è un avversario che ti ha schiacciato.

C’è un tempo per mettere tutte le tue chips nel mezzo. Ogni volta che ti viene distribuito AA o KK non è   quel momento.

Se hai intenzione di giocare al poker classico, devi essere disposto a fare il grande fold e tagliare le tue perdite prima di perdere l’intero stack.

14 consigli essenziali per la prima volta che giochi a poker al casinò

In che modo giocare “tight” nel poker semplifica le decisioni