in

5 curiosità sul Caribbean Stud Poker

Molto prima che i giochi da tavolo ibridi come Let It Ride, Mississippi Stud e Three Card Poker rivoluzionassero l’industria del gioco d’azzardo, è stato il Caribbean Stud Poker a prendere d’assalto i casinò.

Se hai mai giocato d’azzardo tra la fine degli anni ’80 e gli anni ’90, probabilmente ti sei imbattuto in questo semplice gioco da tavolo. Ad un certo punto nel corso della giornata, Caribbean Stud era un punto fermo del casinò.

Come suggerisce il nome, Caribbean Stud Poker combina gli elementi essenziali del tradizionale Five-Card Stud Poker con il gioco da tavolo house banked. Invece di quadrare mano a mano con un avversario, piazza la tua scommessa, prendi cinque carte e valuta la situazione.

Da lì, puoi scegliere di rilanciare (noto come scommessa “gioca” nel Caribbean Stud Poker), o lasciare la tua mano e vivere per combattere un altro giorno. I giocatori devono ancora vedere la propria mano di poker a cinque carte prevalere contro il banco.

Per completare l’eccitante gameplay, la tua mano viene segnata contro una tabella dei pagamenti in aumento (ne parleremo più avanti) che offre ovunque da soldi alla pari a un “jackpot” da 100 a 1.

Caribbean Stud Poker richiede solo un minuto per imparare e il raggiungimento della maestria è possibile dopo poche sessioni. La sua semplicità potrebbe spiegare perché è quasi morto negli ultimi anni. Ma se sei interessato a saperne di più, non cercare oltre. Di seguito, troverai cinque fatti divertenti sul gioco del Caribbean Stud Poker che anche i giocatori esperti sono sorpresi di apprendere.

1 – David Sklansky afferma di aver inventato il gioco

Prima che i professionisti del poker come Dan Harrington e Barry Greenstein scrivessero libri di strategia, David Sklansky era l’autore più prolifico del settore.

In sole due estati tra il 1982 e il 1983, Sklansky si è aggiudicato tre braccialetti d’oro all’annuale World Series of Poker (WSOP). Ha continuato a scrivere “Hold’em Poker” (1984) un anno dopo, prima di pubblicare il suo capolavoro “The Theory of Poker” (1999) un decennio e mezzo dopo.

Ma mentre Sklansky era impegnato a terrorizzare i tavoli da poker nel 1982, ha trovato il tempo per inventare un modo completamente nuovo di giocare d’azzardo sui giochi da tavolo che ha soprannominato “Casino Poker”.

Nel gioco di Sklansky, i giocatori hanno piazzato una puntata Ante prima di prendere cinque carte a caso. Il mazziere ha anche preso cinque carte e due di esse sono state esposte per fornire al giocatore informazioni parziali su cui lavorare. Da lì, il giocatore può scegliere di passare le mani deboli o fare una scommessa “gioca” per il doppio della sua posta originale. Allo showdown, il dealer aveva bisogno di un AK o superiore per qualificarsi, il che ha portato a succose vincite da una tabella dei pagamenti in aumento.

Suona familiare? Beh, dovrebbe, perché Sklansky dice che la sua innovazione di Casino Poker è stata il precursore del Caribbean Stud Poker come lo conosci oggi.

Nel 2007, Sklansky partecipò al forum del poker Two Plus Two per scrivere un post intitolato semplicemente “I Invented Caribbean Stud”. Nel post, Sklansky spiega come il suo Casino Poker si sia trasformato in Caribbean Stud Poker grazie a una serie di sfortunati eventi:

“Nel 1982 ho inventato il gioco che è diventato Carribbean Stud. L’ho chiamato Casino Poker. A parte il fatto che ho scoperto una carta invece di due e non avevo alcuna opzione di scommessa con jackpot progressivo, le regole erano le stesse. Ante uno, scommetti altri due, il mazziere si qualifica con AK. Inoltre c’erano pagamenti bonus per le mani alte.

Mi è stato detto che non potevo brevettare il gioco, ma ho registrato il nome e l’ho messo sotto processo a Vegas World. Non ho seguito perché la mia ragazza è morta in quel periodo e non ero all’altezza.

Alcuni anni dopo, un giocatore di poker mi chiese del gioco perché conosceva un proprietario di casinò ad Aruba. Ha portato le regole laggiù, ha aggiunto il progressivo, ha esposto solo una carta e l’ha brevettata. C’è polemica in corso su quel brevetto e mi è stato chiesto di dare una deposizione al riguardo alcuni anni fa “.

Sebbene l’accuratezza di questo account non possa essere verificata e il nome di Sklansky non compare nel brevetto del gioco del 1988, ci sono pochi motivi per dubitare della sua storia. I giocatori di poker sono noti da tempo per dilettarsi in interessi imprenditoriali esterni, spesso con risultati disastrosi a causa della loro mancanza di esperienza commerciale e della volontà di fidarsi degli altri giocatori.

Se Sklansky abbia davvero inventato il Caribbean Stud Poker rimarrà un dibattito aperto, ma in ogni caso, i giocatori di poker e gli scommettitori hanno un debito di gratitudine in più di un modo.

2 – Caribbean Stud Poker offre tabelle di pagamento uniche nei casinò

Come Sklansky menziona nel suo post, Caribbean Stud Poker offre pagamenti “bonus” quando la tua mano batte la mano qualificante del banco (AK alto o migliore).

Questi pagamenti bonus sono associati alla scommessa “gioca”, che è più comunemente nota come scommessa “rilancio” tra i giocatori regolari perché devi raddoppiare la scommessa Ante per forzare uno showdown.

E come puoi vedere con la tabella dei pagamenti qui sotto, le doppie tabelle dei pagamenti di Caribbean Stud Poker per la puntata ante e rilancio rendono il gioco davvero unico:

Tabella dei pagamenti dei Caribbean Stud

Mano Ante Aumentare*
Scala reale 1 a 1 100 a 1
Straight Flush 1 a 1 50 a 1
Quattro di un tipo 1 a 1 20 a 1
Tutto esaurito 1 a 1 7 a 1
Sciacquone 1 a 1 5 a 1
Dritto 1 a 1 3 a 1
Tre di un tipo 1 a 1 2 a 1
Due coppie 1 a 1 1 a 1
Un paio 1 a 1 1 a 1
Carta alta 1 a 1 1 a 1

* Pagato solo quando il dealer ha una mano qualificante AK alta o migliore

Fin dall’inizio, i giocatori esperti di giochi da tavolo noteranno alcune cose strane che accadono lassù …

In primo luogo, non hai nemmeno bisogno di fare una coppia o meglio per guadagnare un pagamento minimo alla pari, solo qualsiasi mano di carte alte che sia migliore del banco.

Sulla scommessa di aumento, i pagamenti del bonus rimangono alla pari attraverso la doppia coppia, prima di salire a 2 a 1 nel tris. E, naturalmente, quella vincita di 100 a 1 per ottenere una scala reale è il gancio che fa sì che i giocatori tornino per di più.

3 – La strategia del Caribbean Poker è binaria, quindi è facile da padroneggiare

Troppi giocatori di giochi da tavolo rinunciano ai giochi basati sullo Stud perché confondono il “poker” con il Texas Hold’em che vedono in TV.

Ma mentre gli eroi dei tornei e i maghi del cash game si affidano a strategie complesse per sopravvivere, chiunque può imparare a giocare perfettamente a Caribbean Stud Poker in pochi minuti.

Ecco come funziona..

La strategia di base del Caribbean Stud Poker si riduce a una decisione binaria per la stragrande maggioranza delle mani che vedrai:

  • Con una coppia o più, dovresti SEMPRE rilanciare.
  • Con qualcosa di peggio di AK alto (AQ alto, K-alto, ecc.) Dovresti SEMPRE passare

Vedrai alcuni siti là fuori che offrono un grafico strategico dettagliato per giocare le tue mani alte AK e, se usi quella risorsa, il vantaggio del banco arriva al 5,22%.

io
Ma quel grafico è un orso, con centinaia di diverse opzioni da memorizzare, quindi la maggior parte dei giocatori di Caribbean Stud usa semplicemente AKJ-8-3 come linea di base.

In altre parole, quando hai AKJ-8-3 o migliore, fai SEMPRE la puntata al rilancio, mentre mani come AKJ-8-2 o peggiori (AK-10-xx, AKJ-7-x, ecc.) Dovrebbero SEMPRE essere piegato.

L’utilizzo di questa scorciatoia strategica aumenta leggermente il margine della casa fino al 5,31%, ma tale differenza è statisticamente trascurabile nelle sessioni a breve termine.

4 – Caribbean Stud Poker ha un cugino chiamato Caribbean Draw Poker

Quando giochi al tuo casinò online preferito, potresti vedere un gioco etichettato come “Caribbean Draw Poker” e può essere facile confonderlo con Caribbean Stud come descritto in questa pagina.

Ma in realtà, Caribbean Draw Poker è un ramo che offre regole e modalità di gioco leggermente diverse.

Per farla breve, Caribbean Draw Poker consente ai giocatori di scartare due carte dalla loro mano e di pescare le sostituzioni, da cui il nome, nel tentativo di migliorare. A parte questo, i giochi sono essenzialmente gli stessi, ma l’elemento di disegno cambia completamente le considerazioni di base sulla strategia.

5 – Le puntate secondarie progressive possono essere allettanti, ma è stato progettato per i fanatici

Quest’ultimo fatto potrebbe non essere molto divertente da imparare, ma è comunque importante: non giocare MAI l’opzione di scommessa laterale progressiva se ti piacciono i soldi.

Certo, quando vedi un grande jackpot progressivo di sei cifre o più pubblicizzato per ottenere una scala reale, lanciare una misera fiche da $ 1 sulla scommessa laterale per fare un tentativo sembra una buona idea.

?
E perché no, con un pagamento progressivo del 10% per le scale colore, $ 500 per poker e $ 100 per un full in palio?

Sfortunatamente, quando usi cinque carte e nessun progetto, realizzerai una scala reale solo con 1 su 649.740 mani, o lo 0,0001% delle volte.

Ciò rende il progressivo su Caribbean Stud Poker uno dei peggiori in tutto il gioco d’azzardo con denaro reale, con un osceno margine del banco del 26,46%. Questo è il territorio del keno, quindi nessun giocatore di giochi da tavolo degno di questo nome dovrebbe sprecare il proprio tempo o le fiches da $ 1 su questa ultima scommessa.

Conclusione

Il Caribbean Stud Poker può aver visto giorni migliori in termini di popolarità, ma per gli appassionati di giochi da tavolo di una certa epoca, avrà sempre un posto speciale nella tradizione del gioco d’azzardo. Gli inventori di giochi che hanno visto quanto è diventato popolare il Caribbean Stud Poker negli anni ’90 hanno utilizzato la sua struttura di Stud Poker come ispirazione per classici come Mississippi Stud, Let It Ride e Three-Card Poker. E come dimostrano i cinque fatti divertenti presentati qui, non molti giochi da casinò hanno la storia lunga e tortuosa che questo vanta.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Qual è il casinò più grande degli Stati Uniti?

Il costo reale di un viaggio al casinò di Las Vegas